Archive for category misantropia

Chiuso

34 giorni. Questa è la breve vita del mio profilo su feisbuk. Di più non sono riuscito a fare.

Feisbuk è brutto, caotico, pieno di pubblicità. E foto di gatti, immagini cretine, richieste di “condividi per….”. Durante questi pochi giorni sono stato inondato di richieste di amicizia da persone con cui ho parlato una volta in vita mia, amici di amici, amici di colleghi, colleghi di colleghi. Il tutto per far aumentare il numero dei loro contatti, nuovo metro per misurare il proprio ego. E, soprattutto, persone di cui non m’importa niente. Non m’importa che cosa abbiano fatto durante il weekend, non m’importa nulla dei loro commenti qualunquisti, non m’importa nulla della loro esistenza.

Grazie, ma no. Molto meglio G+ dove non ho praticamente nessuno che conosco di persona fra i miei contatti e che uso per tenermi informato (soprattutto i gruppi di atei e quelli legati alla tecnologia).

Advertisements

4 Comments

Vita sociale

Ci stanno riprovando.
Venerdì sera i colleghi si ritrovano per una spanciata di birra e non so cosaltro.
Da bravi ospiti, mi  hanno incluso nellinvito spedito per e-mail a tutto luffcio. Visto che io nicchiavo, hanno pensato bene di chiedermelo di persona.

Io, memore dellesperienza di Natale, ho gentilmente declinato, complice un contemporaneo e provvidenziale invito ad Oslo per il week end.
Per fortuna le capacità telepatiche sono limitate ai vulcaniani, ai betazoidi e a poche altre specie della galassia; gli umani ne sono esenti, altrimenti avrebbero letto i miei pensieri, e precisamente:

grazie, ma preferirei offrirmi volontario come vittima sacrificale sulle pietre di Stonehenge, piuttosto che partecipare ancora ad un festino organizzato dai colleghi.

<!– –>

35 Comments