Allattamento al tungsteno

Genesi 3:16: Alla donna disse:
«Moltiplicherò
i tuoi dolori e le tue gravidanze,
con dolore partorirai figli.
Verso tuo marito sarà il tuo istinto,
ma egli ti dominerà».

 

L’utero artificiale in dirittura di arrivo.

Già me li sento i religiosi attaccare questa fantastica invenzione a suon di “snaturamento” e “mancanza di contatto umano”. Perché, alla fine, la donna altro non è che una macchina per fare bambini, per loro. E siccome la donna è donna, deve pure soffrire (e rischiare la vita).

Adesso potremo finalmente liberarci delle donne? ;-)

  1. #1 by Verdefoglia on 5 December 2012 - 17:13

    Ma speriamo che lo producano al piú presto questo utero artificiale, cosí non ci scassano piú con la storia del “dare la vita é un dono sacro ecc ecc”… a me non pare il vero se qualcun altro sforna figlioli al posto mio. E poi ho sempre pensato che la vita umana sia un fenomeno sopravvalutato. Io per esempio avrei preferito essere un sasso, cosí soffrivo meno.

    • #2 by gattovi on 5 December 2012 - 19:35

      Bella l’idea del sasso! Che poi un sasso non che nasce o muore. Un sasso è. Al limite si trasforma: da masso a granello di sabbia.

  2. #3 by Alex on 16 November 2012 - 01:25

    Finalmente, così non ci tocca stare con quella panza per nove mesi – meraviglioso!
    Inoltre le tipe che vogliono incastrare l’uomo rimarranno a bocca asciutta – ahahahah!!!

  3. #4 by Locomotiva on 15 November 2012 - 15:32

    più che della chiesa, io mi proccuperei di George Lucas.
    Quello ha la causa facile e può diventare molto molto più cattivo (ancorchè meno rompiballe): ‘sta cosa l’ha fatta già lui su Geonosis, quindi la cosa dei cloni è copiraitata…

    Ah, no, contrordine, è tutto passato agli Amici del Topo, come non detto.

    • #5 by gattovi on 15 November 2012 - 15:35

      Per quello, Andy e Lana Wachowski c’avevano già pensato nel 1999 con Matrix :-)

      • #6 by ImpiegataSclerata on 16 November 2012 - 17:43

        No no, in Star Wars si parla già di Guerra dei Cloni in Una Nuova Speranza che è del 1977.
        Ok, in italiano l’han tradotto Quoti (rabbrrrrrrrrrrrrrrividiamo e stendiamo un velo pietoso sui decenni che abbiamo passato a chiederci che cappero erano sti’ Quoti prima di essere travolti dall’Illuminazione Divina e scoprire che avevano tradotto da cani, tanto per cambiare) e, appunto, si riferivano proprio a Cloni Cloni… :-p

      • #7 by gattovi on 16 November 2012 - 19:01

        Ma qui non si parla di cloni, bensì di bambini a tutti gli effetti incubati in uteri artificiali :-)

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: