La guerra del burro

Già in altri blog ci sono state discussioni sul fatto che gli scandinavi affoghino tutto nelle salse a base di panna/burro.

Complice una non innocente campagna contro la margarina (pare fatta con amianto, vibra di vetro e scorie nucleari), la produzione di burro non riesce a far fronte alla richiesta e c’è chi resta senza. Per fronteggiare la penuria Svezia e Finlandia (le prime ad essere colpite dal problema) si sono rivolte alla Danimarca (già famosa per aver tentato di copiare – ed esportare- il grana) che ha aumentato la produzione e, per il momento, riesce a coprire il fabbisogno dei due vicini.

Però tutti si erano dimenticati della Norvegia, figlia anche lei della cultura burrosa e pannosa. Là al nord abbonda il petrolio ma scarseggia il burro. Ecco che quindi pure lei si rivolge ai vicini. Svezia e Finlandia rispondono picche, ché a malapena ne hanno per i loro bisogni. La Danimarca, per il momento, produce giusto giusto per la richiesta interna e delle altre due nazioni già citate, ma non resta nulla per i norvegesi.

Ecco che quindi un panetto du burro da mezzo chilo viene venduto per cifre fra le 800 (88 euro) e le 5000 corone (551 euro), complice anche gli assurdi dazi doganali che la Norvegia impone al cibo importato

Se vi avanza un po’ di burro, mandatelo alla Caritas che lo farà recapitare ai norvegesi.  Chissà che non vogliano scambiare un pozzo di petrolio con una malga di Asiago

 

fonte: http://www.dn.se/nyheter/varlden/smorsmuggel-till-fettbristens-norge

  1. #1 by B. on 20 January 2012 - 12:25

    Lo so io, per cosa usano il burro, questi scandinavi sporcaccioni…..

  2. #2 by Francesco on 5 January 2012 - 12:53

    Molto probabilmente le scorte di burro hanno iniziato a scarseggiare per l’elevata produzione di dolci durante il periodo natalizio.

    Ad esempio i seguenti

    http://www.insvezia.com/dolci-natalizi-tipici-svedesi.html

  3. #3 by kusanagi65 on 24 December 2011 - 22:55

    Buon Natale Gatto !!!

  4. #5 by Morgaine le Fée on 13 December 2011 - 23:14

    ieri sera ho visto un documentario sulle mummie delle torbiere. In Irlanda c’é un posto, raccontavano, dove insieme a queste persone hanno trovato enormi blocchi di burro dell’etá della pietra.
    Ho subito pensato che non era il momento giusto per l’archeologia irlandese diffondere certe notizie.

  5. #6 by Locomotiva on 12 December 2011 - 22:42

    Prendiamoli per fame. L’astinenza da grassi saturi li metterà in ginocchio.

    Mandiamogli il burro italiano, quelli fatto sforando le quote latte, in cambio di robusti acquisti di btp in petro-corone.
    E poi, conquisteremo il mondo…

    BWahahahahahaha

    (Ora, se mi scusate, devo andare a svuotare il banco frigo del supermercato e partire per il nord – solo euro o dollari, contanti, grazie)

    • #7 by gattovi on 12 December 2011 - 22:50

      guarda che se ti beccano alla frontiera norvegese ti rifilano una multa che non te la scordi. In alternativa ti mandano a scontare un mese nelle Svalbard

      • #8 by Verdefoglia on 22 December 2011 - 10:02

        un mese alle Svalbard, mica male….

      • #9 by gattovi on 22 December 2011 - 10:48

        sì, ma d’inverno. E senza possibilità di imburrare il pane! ;-)

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: