Museo

Irene Grandi, Toto Cotugno, Nino d’Angelo, I Nomadi, Pupo

Davvero sta gente ancora è in giro e ha il coraggio di presentarsi in pubblico? Per la serie “largo ai ggggiovani”. Era in diretta dalla casa di riposo per artisti?

Emanuele Filiberto, Maurizio Costanzo, FIAT, operai, Termini Imerese, Pierluigi Bersani, ministro, Claudio Scajola

E tutto questo col “festival della canzone italiana ” cosa ha a che vedere?

Tutto ha sapore di vecchio, stantio, muffa. I soliti nomi, le solite facce, i soliti ritmi di 50 anni fa. Una passerella per politici e marchette in un paese chiuso che trova l’apoteosi nella domanda al “superospite straniero: “cosa ti piace dell’Italia”. Riposta sempre uguale: “gli spaghetti”. E giù il visibilio dell’italiano medio che si sente rassicurato sulla propria identità

  1. #1 by GattoVI on 26 February 2010 - 09:01

    La nostra età? Ma allora come ha fatto a partecipare se ha meno di 18 anni? ;-)

  2. #2 by Alex_Vr on 25 February 2010 - 19:58

    Sono d’accordo su tutto tranne due cose:a. Irene Grandi ha la mia e tua età, ergo è giovanissima per default. E la canzone era pure bella.b. Ha vinto un vent’enne che canta una canzone veeeeeeeeechiaaaaa, con lo sguardo da veeeeeecchioooo.. Ergo, in questo paese i più giovani, dentro e fuori, sono i quarantenni :-)

  3. #3 by T0pGun on 22 February 2010 - 11:26

    Io non l’ho visto, il pezzo vincitore l’ho ascoltato a bocce ferme su youtube.Bhe ha vinto un ragazzo di 20 anni in mezzo a tutte queste mummie .Mi è capitato di ascoltare Ruggeri di sfuggita, sono andato a cercarmi il pezzo e mi è piaciuto.

  4. #4 by GattoVI on 22 February 2010 - 09:21

    Morgaine le Fée: figuriamoci se lo guardo. ComHem mi aveva offerto RaiUno come canale complementare ma io ho sdegnosamente rfiutato preferendo TV4 Sci-Fi :-)Tutto ciò che so di Sanremo (che guardo dal 1990) lo leggo sui giornali. E sono le stesse cose da 50 annikusanagi: sì, mi suona molto familiare :-(

  5. #5 by kusanagi on 22 February 2010 - 09:11

    A proposito di stare fermi ….L’altro giorno ho rivisto un (bellissino) film di Dino Risi , In Nome del Popolo Italiano, con Gassman nella parte di un imprenditore disonesto e intrallazzatore,  ammanicato con la Chiesa,  e Tognazzi nella parte di un magistrato "povero" e di sinistra … correva l’anno 1971.Suona familiare ?La differenza sostanziale e’ che adesso Gassman e’ al potere, e Tognazzi viene zittito come nemico del popolo.Magari fossimo fermi, sarebbe gia’ qualcosa: qua si sta dando indietro, e anche alla grande …. :(

  6. #6 by utente anonimo on 22 February 2010 - 08:05

    Leggo su un sacco di blog italo-svedesi un po’ di commenti a Sanremo. Ma tu l’hai visto veramente? Dimmi come fate ! :-)A parte il fatto che di TV ne vedo poca, ma proprio Sanremo non ce l’avrei fatta. Dopo dieci anni fuori d’italia mi sembra che laggiú il tempo non sia mai passato da quando me ne sono andata. è come se tutto si fosse mummificato.Morgaine le Fée

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: