Europride

E così è andato pure lEuropride 2008.

Gli svedesi hanno fatto le cose in grande: hanno ampliato la già ben nutrita settimana deicata al pride e hanno dato un po di tutto a tutti con spettacoli, dibattiti, convegni, seminari
Ovviamente la parata di sabato ha chiuso le celebrazioni: qui un po di foto (sono solo 200).

Come al solito, tutto si è svolto nella maniera più pacifica e festosa possibile, con contestazioni nulle ed autorità che hanno fatto a gara per partecipare (mica siamo in Iran… o in Italia)
Significativa la presenza di Mona Sahlin ("segretario" dei Socialdemokraterna, prossimo Statsminister – Primo Ministro – secondo i sondaggi): ha sfilato lungo tutto il percorso (lunghetto) a piedi. Non sono mancati neppure i nutriti gruppi di Moderaterna, Folkpartiet e Centerpartiet, la coalizione di governo. Non ho visto i Kristdemokraterna, ovviamente ;-).
Per la cronaca, il giornale SydSvenskan, nellarticolo dedicato allevento, ha mostrato immagini dei Moderaterna, Centerpartiet e Folkpartiet, ma non un solo fotogramma dei Socialdenokraterna, dei De Gröna e del Vänsterpartiet. I Fede non esistono solo in Italia.

Boati di giubilo hanno accolto la sfilata dei poliziotti, dei vigili del fuoco e dellesercito :-)

La sera, nel Pride Park, concerto con September, Alcazar e BWO ed altri: il sottoscritto ha cantato a squarciagola per circa 3 ore. Una nota merita una cosa che mi ha particolarmente impressionato: siamo in Svezia, e quindi mica si dimentica chi ha difficoltà. Durante il concerto cerano due tizie sul palco che traducevano tutto in linguaggio dei segni. ero affascinato da queste due abilissime professioniste che non solo facevano il loro lavoro ma riuscivano pure a ballare ed ad interpreatre la musica :-)

Unica pecca che ha un po rovinato la festa: dopo 350 giorni di sole africano, quando decide di piovere a dirotto? Ma durante la parata! Nessun riguardo per le povere trans ed il loro trucco! Daltra parte abbondavano magliette e pantoloni bianchi che, si sa, quando bagnati diventano trasparenti ;-) Per sdrammatizzare, abbiamo ironizzato sul fatto che dio odia i finocchi: certo avrebbe potuto mandare una pioggia di fuoco e saette invece di un normalissimo temporale, ma le vie del signore sono infinite: "sterminiamoli tutti con un raffreddore"

Stoccolma era un tripudio di bandiere arcobaleno: financo montate sui bus. Si calcola che la manifestazione abbia portato in città qualcosa come 50.000 persone: un numero che non si può certo sottovalutare dal punto di vista economico.

Unultima nota: mancavo da Stoccolma da 3 anni. La città è bella come me la ricordavo ma confermo che non ci vivrei. Malmö è la "mia" città, un abbraccio mentre Stoccolma pare un freddo (seppure bel) frigorifero.

<!– –>

  1. #1 by GattoVI on 27 August 2008 - 14:54

    IlCimbro: il mercato libero esiste da un bel po’ in Svezia. Anche con la socialdemocrazia.

  2. #2 by IlCimbro on 27 August 2008 - 11:38

    Speriamolo. Il negriero per il quale lavoravo qui nel frigorifero stoccolmese mi riferiva spesso che la Svezia, compresa la lezione socialdemocratica, era pronta al mercato libero e che di questo gli svedesi ne erano consapevoli.

  3. #3 by GattoVI on 25 August 2008 - 18:34

    IlCimbro: sono arrivati al governo perché i socialdemocratici si erano impantanati in beghe di partito ed avevano perso di vista lo scopo.I sondaggi danno in netto vantaggio lo colalizione di sinistra alle prossime elezioni. Gli svedesi si sono resi conto dell’errore e porranno rimedio col prossimo voto del 2010 :-)

  4. #4 by IlCimbro on 25 August 2008 - 16:53

    Erano riforme annunciate nel programma che li ha portati a vincere le elezioni, personalmente preferirei l’immagine di una Svezia solidale quale spesso noi italiani idealizziamo, ma poi sento parlare gli svedesi e mi rendo conto che non è un caso se sono arrivati al governo.

  5. #5 by GattoVI on 21 August 2008 - 19:15

    IlCimbro: I moderaterna potrebbero benissimo stare con Rifondazione Comunista (esiste ancora?) in Italia.Però sono e restano di destra. E si vede nella loro politica e nelle loro azioni: per esempio, punendo le classi meno abbienti obbligando i disoccupati a spostarsi in tutta la Svezia per trovare lavoro, o cercando di eliminare gli ammortizzatori sociali aumentando la tassa della A-kassa (il sussidio di disoccupazione) cosicchè molti, per risparmiare qualche corona, non si iscrivono, per ritrovarsi poi col culo per terra in caso di disoccupazione. O ancora diminuendo le tasse di proprietà sulla casa, il che significa minori entrate per lo stato e quindi minori fondi per lo stato socialeVicenza non è mai stata migliore di Treviso: feudo sicuro della DC, passata in massa a FI, si merita solo gli amministratori che ha.

  6. #6 by IlCimbro on 21 August 2008 - 18:37

    Ho qualche amico che milita nei Moderaterna, ci discuto abbastanza spesso.Credo che l’impronta ideale di questo partito sia quella propria del pensiero liberale mitigata da un sostegno, mai mancato, a politiche sociali adeguate che oramai sono una tradizione in Svezia.Nulla a che vedere quini con i moderati nostrani che si guarderebbero bene dal sostenere iniziative verso la comunità gay come al contrario fanno i Moderaterna.Ad avercene di moderati simili in Italia.A me rattrista leggere che a Vicenza adesso non puoi nemmeno toglierti i calzini e goderti l’erba del parco in una giornata di sole.Variati come Gentilini?

  7. #7 by GattoVI on 18 August 2008 - 20:10

    IlCimbro: per questo li ho trovati tristi :-)

  8. #8 by IlCimbro on 18 August 2008 - 18:36

    I Moderaterna hanno fatto un ingresso spettacolare con tutte le loro magliette azzurre, sembrava un raduno di Forza Italia. Peccato si per la pioggia a catinelle e tutte le 1000 pozzanghere che ricoprivano il parterre.

  9. #9 by sintHonya on 9 August 2008 - 14:42

    proprio il tipo che piace a me insomma ….ovviamente impegnato.Me ne farò una ragione .grazie comunque.

  10. #10 by GattoVI on 7 August 2008 - 09:23

    sintHonya: mica ho detto che mi piacevano quelli là ;-) Ma fra un orso ed un depilato-truccato-palestrato-lustrato, preferisco di gran luinga un orso ;-)Il tizio che ti attizza è purtroppo (per te ;-) ) iperfidanzato, iperfedele ed iperfinocchio, nel senso che, al suo confronto, Jean-Claude è un rude scaricatore di porto ;-)

  11. #11 by sintHonya on 6 August 2008 - 22:49

    già, i gusti son proprio gusti…lo pensavo anch’io quando ho notato le foto di certi soggetti sul genere bear che hanno attirato la tua attenzione ,ma è giusto così , altrimenti dovremmo prenderci a borsettate per contenderci uno straccio di uomo ….per tornare alla tua domanda qualche info non sarebbe sgradita….ciao

  12. #12 by GattoVI on 6 August 2008 - 20:32

    sintHonya: quel coso lì “carino”? Mah! I gusti son gusti ;-) Cmq era in compagnia di alcuni amici del mio svedese domestico. Se sei interessato, posso chiedere maggiori informazioni ;-)

  13. #13 by sintHonya on 6 August 2008 - 17:32

    bellissimo questo europride, peccato per il cielo plumbeo e la pioggia, anche se non mi sembra che abbia impedito ai partecipanti di divertirsi.Ho guardato attentamente le foto, perdendomi ad osservare tutte le persone che assistevano ai lati del corteo, sorridenti, interessati, divertiti… una grande festa insomma senza quelle sterili polemiche che fanno da contorno qui in Italia ogni volta che si organizza il Pride.Piccola curiosità …nelle prime foto hai accanto un biondino moooolto carino (ad un certo punto si mette anche il burrocacao ,tanto per capire di chi scrivo) qualche info ?Leggo spesso il tuo blog ma non sono mai intervenuto, mi piace molto.ciao

  14. #14 by GattoVI on 5 August 2008 - 16:49

    Alex_Vr: ma come lo sai?!?!? Le tue capacità di informazione sono infinite… hi hi ih

  15. #15 by Alex_Vr on 5 August 2008 - 16:32

    che meraviglia!!! Specie il concerto di Alcazar e BWO… e con l’ex degli Army of Lovers…;-)

  16. #16 by GattoVI on 4 August 2008 - 13:40

    DNGDLB: in effetti, complice la pioggia (e l’età), mi sono appostato su un ponticello e da lì ho fatto tutte le foto della parata (due ore di parata, per la cronaca)

  17. #17 by DNGDLB on 4 August 2008 - 13:31

    Alcazar e traduttrice nel linguaggio dei segni pure al BolognaPride.Il resto, ovvio, no.Comunque, a giudicare dalle foto, non ne hai fatta molto del (lunghetto) percorso.. ; )Txao, D. (Tx è un mio residuo culturale basco!) : )

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: