Tempi moderni

Stasera ho vagolato un po per uno dei centri commerciali di Malmö.
Sarà che la mia situazione economica è diversa di quando ero bambino, ma a me pare che quando ero piccolo io (si parla di 25 anni fa!) le cose fossero molto, ma molto più care.

I giocattoli costano pochissimo, per esempio. Eppure mia mamma mi diceva sempre: "è troppo caro" e non mi comperava mai quello che volevo.
Adesso che ne ho la possibilità, però, non mi compro tutte le macchinine e i camioncini che vorrei. Avevo una passione per camion, ruspe e macchine da lavoro in genere. Da grande, dalle macchine sono passato agli autisti di questi mezzi hi hi hi

Sono pure finito nel negozio di piante, dove non ero mai stato. Beh, mi pareva di essere in paradiso: avrei voluto comperare tutto e far diventare il mio appartamento una piccola serra. Invece, per la misera cifra di 97 kr,  mi sono limitato alle 3 creature della foto, nuova aggiunta alla già numerosa famiglia verde di casa mia:-)

piante

Aggiunta:
E vogliamo parlare delle stampanti? Adesso ci sono solo "all-in-one", multifunzione che tritano, impastano, grattugiano, fanno il caffè e ti portano il giornale scodinzolando. Tutto per meno di 700 SEK. La mia prima Seikosha a 9 aghi, comperata nel 1987 (con lAmiga 500+) è costata circa 500.000 lirette!!!

<!– –>

  1. #1 by Porcupina on 12 September 2007 - 09:01

    Che belle le piantine e che bello il pezzetto di casa che si vede!

  2. #2 by bJacob on 6 September 2007 - 11:01

    GattoVI: spiace davvero per l'”era”. Soriano ed “europeo a pelo corto, magari tabby” (o gatto da grondaia che dir si voglia) sono sinonimi, o sto prendendo un granchio?Confesso che quando mi hanno chiesto “allora, per quale destinazione lo facciamo?” mi è passata tutta la mia vita davanti agli occhi, ma come sempre, è stato troppo breve per capirci qualcosa :-DEd era troppo tardi per riesaminare le mie possibilità, tutte interessanti, i gatti volevano tornare a casa e neppure io stavo tanto bene. Come dice l’Hagakure, le decisioni serie vanno prese con leggerezza. :-)

  3. #3 by GattoVI on 6 September 2007 - 10:54

    bJacob: “sorianone”? Che foto hai visto? Tratta(va)si di un normalissimo gatto europeo (leggi: razza non definita).Mi fa piacere che alla fine ti sia decisa. Certo io avrei optato per la Svezia, ma anche la UK va bene :-)

  4. #4 by bJacob on 6 September 2007 - 10:50

    Ora che ci rifletto, di fatto mettendo la croce sulla casellina “UK” (c’erano anche Irlanda e Svezia), ho infine scelto, visto che col cacchio che riattraverso tutto ‘sto delirio burocratico.Beh, un buon modo di chiudere con i dubbi. Fatemi gli auguri, va. :-D

  5. #5 by bJacob on 6 September 2007 - 10:47

    GattoVI: ah, ecco spiegate le foto del magnifico sorianone, ma non osavo domandare (non si sa mai che tasti si vanno a toccare in questi casi, già ieri dal vet mi sono trovata in un paio di situazioni imbarazzanti e non c’è nulla che esponga il cuore delle persone quanto un problema della bestiola amata. Beata me che ero lì solo per il passaporto [che, btw, pare valga per una destinazione sola! :-0 Messa alle strette, l’ho fatto per l’UK]).Visto cosa riescono o non riescono ad ingollare (e, yeah, restituire poco dopo) i due mescaleros, qui sopravviverebbe felice solo un banano. Peccato essere in Pianura Padana.

  6. #6 by GattoVI on 6 September 2007 - 10:27

    bJacob: ho ben vivo il ricordo dl mio figlio italiano (vedi link nella colonna a destra “L’orgoglio di un genitore”).Le mie povere piante erano massacrate… e poi mi venivano “restituite” in giro per la casa sotto forma di vomito.

  7. #7 by bJacob on 6 September 2007 - 10:16

    GattoVI: quasi. Erano i primissimi anni ’90 ed io, poco sgamata in queste cose, li comprai all’Apple Center. Ad onor del vero, erano perfetti e durarono una vita, però che salasso!In effetti se ti piacciono le piante è saggio astenersi dai gatti, il mio jasminum officinalis è pelato fino ad un metro di altezza, ed ho un bel da dirgli che si tratta di una potatura all’ultima moda di Paris.

  8. #8 by GattoVI on 6 September 2007 - 10:09

    gattopesce: ironia della sorte, in svedese “fikus” significa “frocio”! :-)

  9. #9 by gattopesce on 6 September 2007 - 10:01

    il mio (ex-)ficus benjamina sa bene cosa significhi condividere l’appartamento con due felini due e poi mi tocca pure di pulire@gatto: era un altro genere di “conversione” che mi fa venire i brividi, comunque hai visto che con il mio sistema sono riuscito a farti dire il cambio attuale anche se inizialmente non volevi? :D :D :D

  10. #10 by GattoVI on 6 September 2007 - 09:59

    bJacob: ammappete! Che floppy erano? Con i brillanti, come i telefoni D&G? ;-)

  11. #11 by GattoVI on 6 September 2007 - 09:58

    bJacob: il problema “gatto” si ripresenta spesso a casa mia, nel senso che la voglia di prenderne almeno un paio c’è, ma le circostanze (non ultime le mie amate piante) mi frenano.Lo so che la vita costava meno all’epoca, ma tu pensa alla percezioni di un bambino :-) “Affitto”, “bollette” et similia non avevano alcun significato per me. Ma “camioncino” e “gru” sì :-)gattopesce: metti mano alla calcolatrice, invece ;-) (grosso modo, dividi per 10 ed aggiungi gli spicci. 1 EUR = 9,37 SEK)

  12. #12 by bJacob on 6 September 2007 - 09:55

    La mia prima Seikosha a 9 aghi, comperata nel 1987 (con l’Amiga 500+) è costata circa 500.000 lirette!!!Io per il mio primo computer, un LC475, mi sono indebitata… poi una volta ripagato il debito ho comprato la mia prima scatola di floppy a 50.000 Lit!

  13. #13 by gattopesce on 6 September 2007 - 09:49

    gatto, a me la parola “conversione” fa venir voglia di metter mano alla pistola :) :) :)

  14. #14 by bJacob on 6 September 2007 - 09:48

    Lo confesso: forte della mia autonomia economica, io un paio di Big Jim me li sono comprati, qualche anno fa :-0

  15. #15 by bJacob on 6 September 2007 - 09:47

    Beh, quando noi si era piccoli mica c’era la delocalization, certo che i giocattoli costavano di più!! Però gli affitti ed il cibo costavano tanto di meno, mi sa che nel complesso la vita è più cara ora. Credo.Per le piante, hai controllato se sono cat-safe o hai la fortuna di non avere gatti polifagi come il mio?(la diagnosi è stata fatta ieri dalla veterinaria: a digiuno per le analisi del sangue, Aldo ha aperto un pensile, prelevato ed aperto una confezione di pancarré e depositato due fette nella sua ciotola vuota)

  16. #16 by GattoVI on 6 September 2007 - 09:35

    gattopesce: quelli sfusi non so, ma quelli in vaschetta abbastanza poco: mezzo kg (al supermercato, tipo Viennetta Algida) costa circa 10 kr.Per la conversione: sto in Svezia da quasi tre anni; è ora che impariate il cambio SEK-EUR ;-)raccoss: i bimbi nuovi sono 3 :-)

  17. #17 by raccoss on 6 September 2007 - 09:30

    Oggi fa freddo: avete coperto bene il bimbo?

  18. #18 by gattopesce on 6 September 2007 - 09:29

    e come sono i prezzi dei gelati? ricordo che da bambino anche quelli dovevano esser cari come il fuoco visto che mia madre diceva le stesse parole della tua….p.s. ma 97kr quanto fa in euro?

  19. #19 by GattoVI on 5 September 2007 - 21:25

    Belli! E profumati :-)

  20. #20 by Alex_Vr on 5 September 2007 - 21:20

    uh belle… io volevo comprarmi dei gelsomini per il terrazzo :-)

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: