Carolina

mucca

In genere non faccio mai campagna pro-vegetarianesimo. Anzi.
Se sono a pranzo/cena con qualcuno che mangia carne non mi metto a  protestare o a fare scene.
Invece è vero il contrario:  quante volte mi è stato chiesto il motivo della mia scelta. Spesso sono stato preso in giro, bollato come fanatico o salutista (di me tutto si può dire tranne che sia un salutista). Vabbé. La coda di paglia dei fanatici della carne è quel che è ;-)

Però ogni tanto mi viene voglia di spiegare che non voglio che il mio stomaco diventi la tomba per cadaveri; non voglio che la mia esistenza dipenda dal massacro di altri esseri viventi.
Soprattutto non voglio che quella che può essere una necessità in un mondo in cui il cibo scarseggia, diventi qualcosa di assolutamente naturale: l’hamburger non cresce al supermercato; la bistecca non matura sugli scaffali; il tacchino non nasce nella confezione di plastica; il tonno non si sviluppa per generazione spontanea nelle scatolette.
Dietro a tutto questo c’è sofferenza e dolore, sangue e morte.

E poi, una considerazione semplice semplice: la quantità di cibo necessaria a “sostenere” la cultura della carne è enorme:

un carnivoro consuma 13 volte l’acqua (=risorse) di un vegetariano.

Ogni volta che una mucca muove un muscolo, respira o scoreggia, usa energia che non sarà poi restituita sotto forma di carne.

E tutto questo non fa che aumentare le disparità fra paesi ricchi e paesi poveri.

Ma soprattutto: come si fa a trucidare una mucca? Ma l’avete mai vista una mucca? E un degli esseri viventi più teneri (e non mi riferisco alla carne!) che esistano. E lo stesso discorso  vale anche per gli altri animali, pur se meno teneri .

  1. #1 by rago on 22 November 2006 - 19:34

    Sono completamente d’accordo, sono un vegetariano latente, anche se mi piace la carne, e per i salumi stravedo, ma in Russia latitano quelli buoni.Paka Rago

  2. #2 by Alex_Vr on 15 November 2006 - 23:32

    se gli fanno mangiare carne a trabocchetto gli si arruffa il pelo e gli si arricciano i baffi… l’ho visto coi miei occhi…;-)

  3. #3 by GattoVI on 13 November 2006 - 14:20

    gattopesce: direi… ostie per i loro denti ;-)

  4. #4 by gattopesce on 13 November 2006 - 14:16

    infatti gatto: oltretevere i leoni troverebbero molti pret.. pardon molto pane per i loro denti :)

  5. #5 by GattoVI on 13 November 2006 - 12:39

    ferruccio4: la cosa che mi dà più fastidio sonon le domande trabocchetto tipo: “ma se ti fanno mangiare carne senza che tu te ne accorga…”

  6. #6 by ferruccio4 on 13 November 2006 - 11:45

    Ma quanto siamo d’accordo, GattoVI. E’ abbastanza fastidioso il fatto che di fronte a scelte del genere ti chiedano in continuazione il perché o, addirittura commentino con frasi assolutamente fuori luogo, tipo: “Ah, sei vegetariano. Quindi non sai cucinare” (EH?).

  7. #7 by GattoVI on 12 November 2006 - 13:03

    Buon pranzo :-)

  8. #8 by raccoss on 12 November 2006 - 11:54

    Va bin, mi hai convinto!Adesso mo devo andare però perchè la bistecca alla fiorentina si fredda.

  9. #9 by GattoVI on 12 November 2006 - 10:54

    raccoss: hai ragione. I litri possono salire a 15 (vedi qui o qui o qui o qui). Mi scuso per l’inesattezza.

  10. #10 by raccoss on 11 November 2006 - 18:07

    ERRATA: consumo di dati.CORRIGE: consumo di acqua.

  11. #11 by gattosolitario on 10 November 2006 - 19:04

    Infatti GattoVI, in Oriente mangiano anche gli insetti, è solo una questione di cultura. Con questo voglio solo dire che per gli essere umani è normale mangiare carne, ma in maniera di molto inferiore a quanto se ne fa oggi. Considera che buona parte delle malattie odierne possono essere ricondotte ad un’alimentazione troppo ricca di grassi animali.

  12. #12 by GattoVI on 10 November 2006 - 18:32

    raccoss: che statistica sul consumo di dati?

  13. #13 by raccoss on 10 November 2006 - 18:17

    Però io eviterei quella statistica sul consumo di dati. Mi sembra arbitraria di per se’ e non mi sembra confortata da alcuna fonte.

  14. #14 by mumita on 10 November 2006 - 17:18

    GattovI ti ricordo che in alcuni paesi mangiano tranquillamente cani, gatti, insetti, serpenti,ecc..è anche una questione “culturale”,di tradizioni e di influenza territoriale.Ad es la mia amica inglese in Inghilterra non aveva mai mangiato coniglio e lo ha fatto qui in Italia senza saperlo :)Persino in Italia da una regione all’altra le abitudini sono diverse e legate anche a reminiscienze storiche:nella mia zona essendo nell’entroterra si mangia più carne e formaggio rispetto al pesce, perchè il mare non c’è!Ah dimenticavo, i comunisti mangiano i neonati!!!

  15. #15 by GattoVI on 10 November 2006 - 16:39

    gattopesce: eh beh, che facciamo? Andiamo contro la natura? E poi si sa che i leoni preferiscono le tonache nere ;-)

  16. #16 by gattopesce on 10 November 2006 - 15:46

    @gattosolitario: beh i nostri cugini felini di taglia grossa l’uomo se lo magnano eccome se gli dai l’occasione. in effetti potremmo ripristinare la catena alimentare naturale riaprendo al pubblico il colosseo per alcuni spettacolini a base di leoni, tanto per trovare la materia prima di primissima qualità non serve nemmeno andare lontano basta attraversare il tevere :D

  17. #17 by GattoVI on 10 November 2006 - 15:31

    brokenarts: pure io. E poi metto nel conto tutte le volte che mi mordo la lingua masticando una gomma :-)

  18. #18 by brokenarts on 10 November 2006 - 15:20

    Io pratico l’autocannibalismo. Per esempio mangiarsi le pellicine vicino alle unghie delle dita.

  19. #19 by GattoVI on 10 November 2006 - 14:12

    gattosolitario: se fosse nella nostra natura perché non ci cibiamo anche di cani, topi, neonati, il nonno Pino appena morto?E, per quello, anche la guerra, il razzismo, la Lega Nord fanno parte della nostra natura, ma facciamo di tutto per evitarle.

  20. #20 by gattosolitario on 10 November 2006 - 13:54

    Il problema è appunto l’esagerazione, che poi in particolare si fa nei paesi nordici come la Svezia, dove sembra che non si possa fare un pranzo senza carne o pesce. Essendo noi (ci può piacere o meno) alla fine della catena alimentare (nessuno mangia noi, almeno per ora), fa parte della nostra natura mangiare carne, ma basterebbe farlo si è no una volta alla settimana per vivere benissimo… se facessimo una dieta equilibrata, e non ipercalorica come normalmente facciamo. Io non sono contrario a mangiare la carne, ma oggi è davvero solo una esagerazione.

  21. #21 by GattoVI on 10 November 2006 - 13:24

    mumita: sono d’accordo. Però io i ristoranti vegetariani li evito:a) usano troppe spezie. Perché vegetariano deve essere per forza sinonimo di indiano?b) un’insalatina e due rape lesse fanno così schifo? Perché scimmiottano sempre i piatti carnivori (tipo: spezzatino di soja, hamburger vegetali)?kusanagi: già. La carne è tutt’altro che indispensabile. Lo è in una dieta poco equilibrata e povera. Ma dal momento che oggi non si fa la fame (lameno noi nei paesi “ricchi”) la carne è solo uno “sfizio”.E chiariamoci: a me la bistecca piaceva!

  22. #22 by kusanagi on 10 November 2006 - 12:28

    Secondo me e’ una questione di quantita’, e di cultura dell’abbondanza e dello spreco.Lo sbagliato e’ considerare la carne come un’alimento indispensabile alla dieta se non viene assunto in dosi quotidiane.Una volta si sopravviveva tranquillamente senza, e ora abbiamo alimenti sostitutivi per assumere le stesse sostanza nutritive.Gli allevamenti e le batterie sono pratiche puramente industriali che nulla hanno a che vedere con la salute dell’individuo, ma molto con il portafoglio. :(

  23. #23 by mumita on 10 November 2006 - 12:18

    Penso che ogni persona adulta sia responsabile delle proprie scelte,in tutti i campi, e non mi interessa delle abitudini alimentari altrui. Unico punto importante:solleciterei ristoranti e mense ad avere sempre in alternativa un menù vegetariano per permettere che questa libertà di scelta possa essere rispettata. A Brighton con un’amica vegetariana abbiamo mangiato in un pub di cucina vegana e non era niente male…io (carnivora) mi sono adeguata benissimo!

  24. #24 by GattoVI on 9 November 2006 - 22:40

    brokenarts: Basterebbe un giro in un macello qualsiasi

  25. #25 by brokenarts on 9 November 2006 - 21:14

    Si potrebbe rendere obbligatoria una tessera a punti per mangiare la carne. Quando si esauriscono i punti, per ricaricare la sua tessera il titolare dovrà scannare personalmente un animale.Io credo che smetterei di mangiare carne.

  26. #26 by taddeo17 on 9 November 2006 - 13:45

    COW POWER! COW POWER! diciamo NO alle mucche assassinate dalle scimmie progredite! NO alla bistecca, Sì alla cicorietta!una vacca dai pascoli tirolesi (solo latte genuino qui!)

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: