Bue ed asinello

Da La Repubblica del 18/05/2006:

"Colpisce, in un esponente di punta della sinistra, approdato ad un alto incarico istituzionale, il fatto che piuttosto che usare la tribuna televisiva per dire qualcosa di sinistra, come forse si attendono i suoi elettori, nel Parlamento e nel Paese, finisca con loscurare proprio la famiglia, che in Italia come ha sottolineato con forza lo stesso Napolitano – è una delle istituzioni più care, anche al popolo di sinistra".

Questa la risposta data dal SIR, agenzia di stampa promossa dalla CEI, alle minime aperture di Bertinotti verso i PACS.

No, dico, ma rendersi conto di aver superato il senso del ridicolo nel momento in cui loro dicono a Bertinotti cosa dovrebbe dire…

Il bue che dà del cornuto allasino.

<!– –>

  1. #1 by Ruggi on 24 May 2006 - 12:11

    in Vaticano non si puó proprio entrare!!!notevole eccezione é la Chiesa di San Pietro. Punto.Il resto é proibito.Provando a passare in uno qualsiasi dei portoni dello Stato, gentilmente ma fermamente la Guardia Svizzera di turno bloccherá e rispedirá indietro.Non serve fischiettare o fare finta di telefonare..Pere che l’escamotage sia brandire una ricetta medica e affermare di non avere altre opportunitá che la Farmacia Vaticana.Ma é forse solo leggenda…Ha voglia poi Pope a parlare di aperture tra i popoli!

  2. #2 by GattoVI on 24 May 2006 - 11:56

    Ruggi: a parte che io con le zeppe e il trucco pesante sto malissimo, mi pare brutto andare in vaticano a fare concorrenza agli uomini che, la gonna, la vestono già tutti i giorni ;-)Però se mi consentissero di manifestare (come? Non si può manifestare in Vaticano? E come mai?) vestito come vesto di solito, beh, si potrebbe fare. Certo che se tu vuoi metterti un bell’abito lungo e scollato, beh, avrai il mio sostegno e quello della tua ragazza ;-)

  3. #3 by Ruggi on 24 May 2006 - 11:23

    Bertinotti avrebbe dovuto rispondergli:”älä opettaa isä nussimaan”non insegnare a papá a scopare..ma purtroppo non sa il finlandese.Qui in Finlandia gli omosessuali hanno tutti i diritti, anche di vestirsi male come tuti gli altri.Che é un bell’esempio di pari oportunitá.In compenso non ci si puó sposare in chiesa se non battezzati.Il che mi leva un sacco di complicazioni…per il Vaticano: a me basterebbe potere fare un bel corteo e entrare nello Stato Pontificio, a piedi, in pace a fare un giro o anche qualche foto con la macchinetta digitale.Possibile che non si possa passare le guardie svizzere?Lo si organizza un un bel FLASH MOB cosí??tutti vestiti da dragqueen e si irrompe in Vaticano!servono tipo un migliaio di persone.che dici Gatto, lo mettiamo in piedi??tanto noi stiamo in Scandinavia in panciolle..mica ci arrestano :)

  4. #4 by utente anonimo on 20 May 2006 - 14:27

    ulivegreche, la butto lì: adozione anche per le coppie gay sposate? :-)))

  5. #5 by ulivegreche on 19 May 2006 - 21:37

    E’ tutta una questione di marketing, appena il trend dei matrimoni etero sarà nuovamente in calo vedrai che ci faranno un pensierino. Però rimane il problema che la famiglia gay non procrea, quindi non è fonte di reddito perpetua, ci vorrebbe una pianificazione più a lungo termine, secondo me. Bisogna trovare uno stratagemma per fargli entrare qualche soldo in cassa nel lasso di tempo che va dal matrimonio all’estrema unzione.

  6. #6 by mumita on 19 May 2006 - 15:03

    Ruini& Co sono sempre esileranti…non c’è che dire!!

  7. #7 by GattoVI on 19 May 2006 - 13:40

    SI, ma per fortuna ci ha pensato Napolitano a ribadire che lo Stato Italiano altro non è che una propaggine del Vaticano, nel caso qualcuno avesse provato a dimenticarsene

  8. #8 by Alex_Vr on 19 May 2006 - 13:30

    per fortuna che però sanno che lo Stato è laico… se non ce l’avesse detto Ratzinger non ce ne saremmo accorti…

  9. #9 by utente anonimo on 19 May 2006 - 09:47

    a me il bianco sbatte

  10. #10 by GattoVI on 19 May 2006 - 07:27

    Possibile che Ruini & C. siano così miopi da non vedere la quantità industriale di gay che farebbe carte false pur di potersi sposare in chiesa con l’abito bianco? ;-)

  11. #11 by ulivegreche on 19 May 2006 - 00:46

    Allora, caro GattoVi, fattelo spiegare da uno che ha fatto anche la cresima: oh ma lo sai quanto ci guadagna la chiesa con una famiglia? Allora: soldi per l’indispensabile corso prematrimoniale, soldi per il matrimonio (i sacramenti si pagano). E potrebbe finire qui, ma poi che fai non gli sforni due pargoli a Ruini? Quindi solfi per il battesimo, soldi per la prima comunione e durante il catechismo giù propaganda per iscriversi a quella o questa associazione (pagando, s’intende). Soldi per la cresima (che se ci arrivi ormai sei classificato come gallina dalle uova d’oro). E tanto tanto volontariato per le associazioni che da quest’anno, 8 per mille a parte, sono in gara anche per il cinque per mille. E se ci scappa un divorzietto? Soldi per la Sacra Rota, ovviamente chi se lo può permettere.Una famiglia gay quando glieli fa entrare tutti sti soldi in cassa? Troviamo il sistema di far guadagnare alla chiesa dei soldi anche con la famiglia gay e vedrai che Ruini ti diventa una drug queen.

  12. #12 by Torgul on 18 May 2006 - 23:33

    Ah, guarda, non lo dire a me!Per quanto mi riguarda, i PACS non sono non indeboliscono, ma addirittura rafforzano la famiglia battista, dato che solo dove il diritto dell’essere umano è riconosciuto, la fede, il rispetto e la giustizia possono maturare e crescere in modo sano.Evidentemente i fratelli vaticani non sentono alcun bisogno di far crescere alcunchè in modo sano!E il problema si pone nella mia vita, eccome, proprio ora ho finito l’ennesima discussione con la mia cattolicissima ragazza… :-(

  13. #13 by mumita on 18 May 2006 - 19:44

    Ne ho già parlato da me, come sai,anche se nei commenti sono venute fuori cose che non sapevo….tipo che i figli di coppie non sposate vengono registrati come “figli illegittimi di padre noto”!! è scandaloso!!

  14. #14 by GattoVI on 18 May 2006 - 18:53

    Con i PACS, per famiglia cattolica non cambia assolutamente nulla. E se cambia, significa che lo strumento famiglia cattolica sta in piedi grazie alla mancanza di valide alternative ed è ben ora che crolli.

  15. #15 by Torgul on 18 May 2006 - 18:46

    Non capite, perchè i PACS minano i diritti della famiglia cattolica….Anche la liberazione degli schiavi minava i diritti dei proprietari…E, a ben pensare, l’uso di farmaci mina i diritti del malato incurabile…

  16. #16 by kusanagi on 18 May 2006 - 14:34

    Che due maroni ‘sti commenti di Splinder !!!!!!!!!!!!Dicevo, finche’ hanno in casa certa gente (leggi Rutelli, alias il fantoccio da ventriloquo di Ruini), quei “coglioni” della sinistra al massimo fanno a pallate, cioe’ a chi le spara piu’ grosse … :(

  17. #17 by utente anonimo on 18 May 2006 - 12:54

    gatto: per ottenere quello che dici tu (vaticano vuoto da preti e trasformato in un grandissimo museo) basterebbe sganciare una bomba a neutrone a basso potenziale giusto sopra il cupolone di s.pietro :-)

  18. #18 by GattoVI on 18 May 2006 - 11:52

    (per quanto l’idea di un Vaticano come grande museo, spogliato di pretonzoli e suorine e di proprietà dello Stato Italiano, mi alletta non poco)

  19. #19 by GattoVI on 18 May 2006 - 11:51

    gattopesce: intendevo che la spallata non va data al Vaticano direttamente. Ratzinger & C possono dire/fare/baciare/lettera/testamento chi e cosa vogliono. E’ dall’altra parte, in Parlamento, nella società italiana/civile che ci deve essere un disinteresse verso le intromissioni del clero.

  20. #20 by utente anonimo on 18 May 2006 - 11:36

    per la spallata al vaticano, sto reclutando volontari.si richiedono: spalle robuste e grande determinazione

  21. #21 by kusanagi on 18 May 2006 - 10:42

    A me sembra che la notizia non sia neanche da commentare, tanto, come dicevi nel post precedente, il vento della restaurazione “neocon” soffia forte da tempo, e non accenna a diminuire, purtroppo… :((E noaltri se vogliamo espatriamo, per avere i Pacs !!!Ma in tutto questo, l’unita’ europea e i comuni principi e diritti, dove sta, visto che in altri paesi cattolici ed europei i Pacs esistono gia’ ?

  22. #22 by GattoVI on 18 May 2006 - 10:03

    La Bindi mi sembra meno peggio di come la descrivono. Certo che un Ministero per la Famiglia mi suona tanto fascistoide

  23. #23 by lightblue01 on 18 May 2006 - 09:57

    Intanto nel nuovo governo è stato creato dal nulla il ministero per la famiglia, con a capo la cattolica Bindi. Mi sa che la strada per i PACS sarà piena di ostacoli (sempre che non vengano accantonati, come è probabile).

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: