Pomodori dal meccanico

PFC (Peripatetica Finlandese Chiacchierona), il mio compagno di appartamento, tornato stamattina alle 7 da una festa in non so che disco, alzatosi verso le 10 perché doveva andare al alvoro alle 11.30, vedendomi davanti al PC, pensa bene di farmi la predica invitandomi ad uscire più spesso e di non passare tutto il mio tempo davanti al PC (mi ci mancava pure la mamma in casa).

Ora, capisco che lubriacatura risalente a poche precedenti gli possa aver fatto perdere il minimo di ragione che il sonno avrebbe dovuto ristorare, ma dimenticarsi che nellutlima settimana ho dormito a casa solo 2 volte mi ha dato un pochetto sui nervi (per la cronaca: non ho dormito a casa perché ho dormito da unaltra parte, sempre la stessa ;-) )

PFC ha fatto la solita equazione: passa tanto tempo davanti al PC= non ha una vita sociale. E un fatto incontrovertibile che io sia un eremita (ed abitando adesso allottavo piano, posso pure dire di essere sulla montagna ;-) ) ma la rete può essere un ottimo mezzo per conoscere persone. Così ho incontrato le persone più importanti della mia vita (sapete chi siete, lettori ed ex-lettori).

Va da sé che, secondo PFC, per conoscere gente sia necessario frequentare discoteche, locali e feste amene. Sarà, ma se io voglio dei pomodori, non vado dallelettrauto: vado dal fruttivendolo. Come faccio ad incontrare persone affini a me, con gli stessi gusti e disgusti in luoghi che non amo frequentare? La possibilità di incocciare in qualcuno che vi è stato trascinato è alquanto remota ed appartiene solamente allimmaginario dei film.

Le mie frequentazioni di tali posti sfociano sempre in una profonda depressione: lultima due settimane fa, alla Gay House di Cristiania. Magari riesco pure a divertirmi e a spiccicare 2 parole con qualcuno (sempre amici di amici, mai che io riesca a conoscere qualche anima) ma la certezza di non avere nulla in comune con il 99% dellumanità presente, è un peso che si fa sentire. E cercare col lanternino quell1% rimasto, è un lavoro che lascio a Diogene.

<!– –>

  1. #1 by mumita on 20 February 2006 - 10:46

    Per dirla in modo altisonante:”perdona il finlandese perchè non sa ciò che dice”!Eh, eh,…se è vero che loro bevono più di Svedesi e norvegesi non si è reso minimamente conto di quello che stava dicendo!!E poi ognuno si faccia gli affari suoi!!!

  2. #2 by GattoVI on 20 February 2006 - 09:58

    zitti che mi portate sfighen (come si dice qui a Malmö)

  3. #3 by utente anonimo on 20 February 2006 - 09:55

    ullalà, cinque sere a dormire (?) fuori e sempre nello stesso posto, che il nostro gatto stia iniziando a sentire il “risveglio” primaverile? ;-)

  4. #4 by Alex_Vr on 19 February 2006 - 12:30

    se se… adesso si dice “dormire”….ih ih ih;-)

  5. #5 by GattoVI on 18 February 2006 - 12:32

    cyrano; la parte del “da che pulpito” l’avevo scritta e poi tolta ;-) Ma continuo a pensarlo ;-)Giustamente: se la predica venisse da chi ha applicato con successociò che va dicendo, tutto avrebbe un senso. Ma di solito a fare i maestri sono coloro che hanno miseramente fallito nell’applicazione delle loro stesse teorie ;-)

  6. #6 by cyrano56 on 18 February 2006 - 12:26

    la gente si ostina sempre a volerti insegnare a vivere e dirti quello che devi fare; se poi consideri la qualità delle loro vite, ti chiedi “da che pulpito”! forse se si occupassero di più della propria e meno di quella degli altri, riuscirebbero pure a combinare qualcosa di buono :-)questo lo dico in parte anche a me stessa, che non pretendo di fare quanto sopra, ma ho la tendenza a rabberciare le altrui ferite e mi sto chiedendo se non sia arrivato il momento di chiudere i battenti della mia succursale crocerossa internazionale :-)

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: