Mondo chat

amico svedese: ma non è il mio tipo!

Gattovi: e qual è il tuo tipo?

amico svedese: qualcuno con cui ancora non sono stato a letto

[…]

amico svedese: mi dispiace che tu te ne vada. Avremmo potuto stare bene assieme

Gattovi: Secondo me, noi due non siamo fatti per stare assieme

amico svedese: sì, credo anche io

<!– –>

  1. #1 by gattopesce on 6 February 2006 - 08:06

    sì torgul, la nostra era davvero una bella Costituzione: pensa che Zapatero, per poter estendere il matrimonio a tutti, ha dovuto modificare la Costituzione spagnola esattamente nel modo in cui la nostra era già scritta.peccato che su questa bella costituzione i preti son già partiti all’attacco stravolgendone l’interpretazione giocando sull’equivoco società naturale che è una cosa e famiglia naturale che è un’altra (fra l’altro rappresenta un concetto inesistente e privo di senso, in quanto non esiste una famiglia naturale per la specie homo sapiens sapiens, semmai esiste una famiglia culturale)e non posso nemmeno trattenere un moto di rabbia pensando a come berlusca e soprattutto quei c@//*ni della lega abbiano distrutto questa splendida carta costituzionale per bassissimi e miopissimi motivi di facile consenso (tutto ancora da verificare).

  2. #2 by brokenarts on 3 February 2006 - 21:19

    @Torgul: non sono solo il matrimonio e le adozioni che sarebbero da rifare.Mi stavo rileggendo la costituzione italiana per controllare se sul matrimonio ci fossero riferimenti a maschi e femmine:All’Art. 29 la costituzione dice: La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio.Il matrimonio è ordinato sull’eguaglianza morale e giuridica dei coniugi, con i limiti stabiliti dalla legge a garanzia dell’unità familiare.Non si parla di uomo e donna, per cui per estendere il matrimonio a partner con lo stesso sesso basta fare una legge, non occorre cambiare la costituzione.Giacché c’ero ho continuato a leggere la costituzione. Ogni volta che la leggo non posso fare a meno di constatare che è davvero una bella costituzione, considerato anche che è stata fatta nel 1947.Peccato che tutte le belle cose che vi sono scritte siano ormai praticamente lettera morta.Cito solamente il secondo paragrafo dell’Art. 3 (tanto per fare un esempio): È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.Non vi viene da ridere (amaramente) a leggerlo?Sembra la costituzione di un paese avviato verso un futuro luminoso. Sono passati poco più di 58 anni e a che punto siamo?Lasciatemi almeno mendicare questo matrimonio del cazzo.

  3. #3 by utente anonimo on 3 February 2006 - 15:33

    tutto ciccia e brufoli (il che spiega la sua ossessione per il sesso che non riesce a fare)? ;-)

  4. #4 by Alex_Vr on 3 February 2006 - 14:03

    @ gattopesce: oppure è un adulto brufoloso ;-)

  5. #5 by GattoVI on 3 February 2006 - 13:19

    gattopesce: hai ragione.Quanto al blocco dell’IP: credo sia stata la sua insegnante di sostegno, ma ovviamente non ha usato il suo; in ogni caso Splinder fa veramente pena da quel punto di vista: posso bloccare tutti i commenti o i commenti di chi non è iscritto a Splinder. Entrambi i casi li ho scartati.

  6. #6 by utente anonimo on 3 February 2006 - 10:59

    gatto, io penso che uno che per sentirsi virile e maschio non trova nulla di meglio che dire “frocio di merda”, o è un adolescente brufoloso che è appena entrato nella pubertà, o se è un adulto ha dei seri problemi di sviluppo mentale e dei seri disturbi alla sua sessualità.comunque, regola n. 1 del web: don’t feed the troll, per quanto sia una rottura al max cancella i suoi interventi o (meglio ancora) bloccagli l’IP ;-)

  7. #7 by GattoVI on 3 February 2006 - 10:11

    E’ bello che questo esempio di mascolinità si nasconda dietro l’anonimato.Qui si vede dove sta chi ha le palle (con nomi, cognomi, foto e blog ben esposti) e chi si invece è un vigliacco che si nasconde dietro all’anonimato.Che figura di merda che si sta facendo :-)

  8. #8 by brokenarts on 3 February 2006 - 00:08

    @anonimo: sei ripetitivo.Se proprio volevi dare fastidio con un testo lungo potevi almeno essere più creativo e postare il testo completo del Mein Kampf di Hitler, oppure l’ultima enciclica del papa.

  9. #9 by Torgul on 2 February 2006 - 19:50

    Gatto, per favore, divulga l’ip di sto stronzo, così lo zittiamo….

  10. #10 by Torgul on 2 February 2006 - 17:02

    Gatto, okey, l’ammetto.Riformulo con meno parole: “L’adozione dovrebe essere concessa a tutti coloro, singoli o coppie, che dimostrino la stabilità necessaria, senza alcuna limitazione sessuale, così come non ci sono limitazioni di genere o di razza.”Meglio?O, per dirla come il Maestro Yoda: “C’è adozione, c’è NON adozione, non c’è “adozione gay”!”Il matrimonio mi preoccupa di più, a me la legge italiana sembra antiquata e necessita drastici adeguamenti, ma se i diretti interessati pensano sia meglio assicurarsi prima il diritto, poi passare alla riformulazione della legge, ben venga, avrete sempre il mio appoggio.Quel che dicevo io era: cambiamo la legge “civile”, la adeguiamo ai tempi, la estendiamo a tutti e i “religiosi” facciano un po’ come gli pare!!Brokenart: Non mi dire niente, la mia cattolicissima fidanzata pare avermi mollato con un sms da oltreoceano! :*(

  11. #11 by brokenarts on 2 February 2006 - 10:32

    Che poi quella sul matrimonio e le adozioni è per me solo una questione di principio visto che non ho uno straccio di fidanzato e non mi piacciono i bambini.Ormai che ho l’età per essere ufficialmente definito “zitella” mi interesserebbe di più che la legge mi offrisse almeno la possibilità di disconoscere del tutto i parenti, per evitare che arrivino gli avvoltoi se mi succedesse qualcosa.

  12. #12 by brokenarts on 2 February 2006 - 10:17

    @gattopesce: tra i vantaggi del “contratto matrimoniale” mi vengono in mente anche:La possibilità di dare la cittadinanza al partner straniero sposandolo.La reversibilità della pensione.@torgul: hai ragione, si tratta pur sempre del matrimonio di stampo cattolico, e così com’è fa schifo. Però voglio avere lo stesso il diritto di poterlo scegliere.Come vorrei avere anche il diritto di farmi prete ed essere dichiaratamente gay, anche se, essendo totalmente ateo, non lo farei mai.Come scrive gattopesce si tratta di “opportunità” (a cui uno pu?? scegliere se accedere o no) che vengono negate.Intanto parifichiamo i diritti, poi se si riesce a fare di meglio, tanto di guadagnato.

  13. #13 by GattoVI on 2 February 2006 - 08:38

    torgul: la parte del mio commento riferita alle adozioni non era rivolta a te: in effetti avevo anche cercato dfi capire cosa intendevi, ma dopo aver letto quello che hai scritto 4 volte ho gettato la spugna. Ammettilo che nel commento #52 non si capisce una mazza sul perché l’adozione da parte di gay “non ha senso” :-)

  14. #14 by gattopesce on 2 February 2006 - 08:05

    Torgul: quando si parla di “matrimonio” non si intende la cerimonia con gli invitati e tutte le altre minchiate (vero motivo per cui la stragrande maggioranza degli etero si sposa in chiesa, perchè è più scenografica).Si parla di un riconoscimento di carattere giuridico che fissa diritti, doveri e *tutele* per le persone che decidono di ricorrervi.Ti faccio un esempio: io e il mio compagno abbiamo appena comperato casa insieme – bene, per tutelare l’altro in caso (toccata) che a uno dei due succeda qualcosa, la legge italiana non offre praticamente nulla, se non un cavillo sottilissimo e sconosciuto ai più. Tutte le altre formule presentano una percentuale più o meno elevata di rischio che i parenti/eredi possano sbatter fuori di casa o comunque pretendere un affitto il partner superstite.Se il mio compagno (o io) deve essere ricoverato per un qualche motivo in rianimazione, io non posso andare a trovarlo e nemmeno chiedere al medico come sta o come sta andando, in quanto per la legge italiana io sono un perfetto estraneo.Qua non si parla di “scimmiottamento” o di altro, si parla di fornire tutta una serie di garanzie e tutele per quello che due persone decidono di costruire insieme in base a un percorso di vita comune (basato su un sentimento e un legame forte). E allo stato attuale, questo due etero possono ottenerlo col matrimonio, due persone dello stesso sesso non possono ottenerlo (qualsiasi contratto o scrittura privata è soggetto alla tagliola della “legittima”).È prima di tutto una questione di pari opportunità (ripeto: opportunità) e di consentire una possibilità di scelta che ora manca. Poi, ci possono essere persone che, come te, giudicano questa possibilità inutile e non vi ricorrono (giustamente, trattandosi di possibilità e non di obbligo). Ma tu almeno questa possibilità di scelta ce l’hai, il mio compagno e io no, per lo meno non in Italia. La discriminazione sta tutta qua. Io voglio avere le stesse possibilità di tutti gli altri, sta a me poi decidere di sfruttarle o meno. Non voglio essere obbligato a una condizione di precariato per tutta la vita solo perché mi si nega, non si sa in base a che cosa, una possibilità soltanto perché sono quel che sono (condizione che tra l’altro non ho nemmeno potuto scegliere).

  15. #15 by Torgul on 2 February 2006 - 02:52

    Beh, ora la situazione è degenerata, spero che il padrone di casa ci faccia qualcosa. Comunque, Gatto, la mia posizione sulle adozioni è riassunta al commento #48.Io non sono contro le adozioni gay, anzi, penso solo che tutte le adozioni andrebbero seguite di più, anche le future adozioni gay!!se noti, poi, io ho scritto: Conosco figli di gay perfettamente inseriti, e conosco anche figli adottati da coppie gayCome puoi notare ho scisso i due casi, figli di un genitore omo, ma cresciuti in una famiglia etero o figli di coppie gay che hanno adottato (soprattutto americani, dove non puoi adottare come coppia gay, ma puoi come singolo).Per quel che riguarda il matrimonio, fate come vi pare, io non mi voglio sposare nemmeno con una donna, e penso che il matrimonio civile in italia non sia nient’altro che una brutta imitazione del matrimonio cattolico, il quale è una turpitudine agli occhi degli altri cristiani, ergo, il matrimonio civile così com’è ora in Italia per me fa schifo.Se a voi va bene così com’è, invece, non vi preoccupate, chiamatemi e io scendo in piazza con voi!!PS. Anonimo, s’era capito subito che eri un troll travestito, infatti non ti abbiamo cagato, ora è inutile che fai lo stronzo…

  16. #16 by brokenarts on 1 February 2006 - 20:05

    Preferisco incazzarmi in compagnia, per cui vi offro qualche “perla” estratta dal sito http://www.acquaviva2000.com.Quando un cliente viene da me lottando per liberarsi da impulsi omosessuali indesiderati, io gli dico: “Tu non sei omosessuale. Tu sei una persona eterosessuale con un problema omosessuale”. Questo non è un gioco di parole, ma un’importante distinzione.[…]Dire “questo uomo è un omosessuale – la sua vera natura è di essere omosessuale” è come dire “questo uomo è un alcolista – la sua vera natura è di essere intossicato”. Dovremmo dire, “quest’uomo ha un problema con l’alcool – ma la sua vera natura è in realtà la sobrietà.”certamente guarderemmo storto un uomo che insistesse nel bere il suo caffè con una cannuccia nel naso! La situazione è identica con l’omosessualità. Gli atti omosessuali violano il disegno di Dio sovvertendolo in un fine innaturale.La maggioranza degli scrittori gay infatti concorda con Sullivan che il tradizionale concetto di fedeltà sessuale è impraticabile e indesiderabile nelle relazioni gay. ??????l’amore omosessuale – che è fondato su un deficit emotivo – non è così sano e completo come l’amore eterosessuale.“Sono fatto così”. In realtà la nostra identità più profonda non può mai essere omosessuale; […] Questi sono deficit psicologici, non delle identità.Si dovrebbero rispettare solo quelle diversità sessuali che riteniamo accettabili all’interno del nostro sistema di valori morali.Secondo gli studi più recenti tra il 2% e il 4% della popolazione è omosessuale. Puoi aver sentito o letto come risposta il 10%. Questa percentuale viene da uno studioso, Alfred Kinsey, che fece delle ricerche nei lontani anni 40. Ci sono vari problemi riguardo al modo in cui fece le sue ricerche e la risposta del 10% è oggi considerata troppo alta.Sei libero di adottare uno stile di vita gay se è quello che veramente tu desideri, così come la Chiesa è libera di proporre ciò che ritiene essere la verità affidatagli senza che per questo tu debba sentirti oppresso o discriminato.Secondo l?esperienza clinica dello psichiatra olandese Gerard J. M. van den Aardweg, uno dei massimi studiosi dell?omosessualità, la guarigione è totale in una percentuale del 30% e negli altri casi, dov?è maggiore un?assuefazione ai contatti omosessuali di tipo nevrotico-ossessivo, è possibile attenuare e controllare gli impulsi emotivi.

  17. #17 by brokenarts on 1 February 2006 - 19:01

    In quel 2 per mille dei casi quando il soggetto fa sesso con una donna pensa a Brad Pitt per eccitarsi.

  18. #18 by utente anonimo on 1 February 2006 - 18:03

    alcune statistiche (non pubblicate ovviamente dai diretti interessati) sui risultati di queste strombazzate “cure (?) per l’omosessualità” presentate come prova e panacea di questo “male”:persone sottoposte alla “terapia”: 998persone “guarite”: 2percentuale di successo: inferiore al 2 per millepercentuale di fallimento: superiore al 99.98%qualsiasi ricercatore che presentasse come “scientificamente funzionante” una terapia con questi dati sarebbe immediatamente messo alla porta se non ricoverato nel primo manicomio utile

  19. #19 by brokenarts on 1 February 2006 - 15:10

    E visto che siamo in tema di adozioni… ecco qualcuno che è contrario alle adozioni gay e che giustifica la cosa con una ricerca (completa di bibliografia) http://www.acquaviva2000.com/POLITICA/adozioni%20gay.htm (cultura cattolica in rete).Nella pagina principale troverete additittura una sezione completa dedicata all’omosessualità, dagli utili consigli ai giovani omosessuali fino alla terapia per tornare etero.Se qualcuno la visitasse me ne faccia un sunto, che io non ho voglia di leggerla per poi arrabbiarmi.

  20. #20 by brokenarts on 1 February 2006 - 14:41

    @Torgul: Mi spiace ma non è vero che “Storicamente, il matrimonio è l’unione di un uomo e di una donna, in ogni cultura e religione.”. Non essere assolutista, che di eccezioni se ne trovano tante. :)Buono o cattivo che sia, se il matrimonio ce l’hanno gli etero, voglio averlo anch’io. Così almeno se non mi sposerò sarà per mia scelta, e non perché legalmente non posso.Voglio anche le adozioni, così anche il fatto di non adottare un bambino sarà una mia scelta.Il cortese pubblico probabilmente risponderà: “ma tu puoi sposarti quando vuoi, nessuno te lo impedisce, basta che lo fai con una donna”. E io replicherò: “non prendiamoci in giro”. Il matrimonio prevede solo l’unione tra un uomo ed una donna? Beh… allora significa che io dalla legge non sono previsto. Sono una persona gay e in questa veste voglio essere previsto dalla legge.Attualmente l’unica forma seria di tutela per un rapporto è il matrimonio. Se mi fornite qualcosa di meglio del matrimonio mi sta benissimo. Ma non accetto niente di meno.Visto che il matrimonio c’è voglio potervi accedere, giusto per avere gli stessi diritti degli altri. Se poi si riesce a inventare qualcosa di meglio aggiungiamolo pure.PACS e Unioni Civili varie sono solo una cosa simbolica, una carotina sventolata davanti al naso dei gay tanto per dire “non vi trascuriamo del tutto”. Preferisco quel bel contratto matrimoniale che ti dà parecchi doveri e molti diritti di fronte all’altra persona e di fronte allo stato.

  21. #21 by GattoVI on 1 February 2006 - 10:25

    torgul: il termine matrimonio non va bene? Ok, prendiamone un altro. Che ne dici di graferterio? Non prendiamoci in giro. E’ vero che le parole sono importanti, ma non sono la sostanza (e non cominciamo una discussione filosofica, per favore). Sappiamo benissimo tutti cosa intendiamo: il matrimonio o graferterio è un contratto che porta dei vantaggi economici e sociali. Escludere una parte della popolazione da questi vantaggi è, se permetti, un evidente caso di discriminazione. Mi citi La Storia per dimostrare che il matrimonio è l’unione di un uomo e una donna. La Storia ti dice che in varie epoche l’unione poteva anche essere fra un uomo e più donne (vedi La Bibbia, per fare une sempio che dovresti conoscere).Storicamente in Italia le donne sono state escluse dal voto fino al Referendum per la Repubblica. Storicamente l’umanità ha accettato la schivitù. E via di questo passo.La Storia non è un precedente che fissa le regole per sempre. La Storia evolve, cambia, si modifica, e con sè le concezioni che l’uomo ha del mondo e di sè stesso.Quanto alle adozioni. Fa giustamente notare brokenarts che i gay con figli sono un numero altissimo (qualche settimana fa un articolo è apparso anche su La Repubblica). Voler per forza escluderli dalle adozioni è solo un inutile, quanto squallido, espediente per tenerli sotto il gioco della normalità e punirli, ancora una volta, per tentare di scardinare le fragili regole che tengono assieme tutte le convenzioni di facciata della moribonda idea di famiglia.

  22. #22 by GattoVI on 1 February 2006 - 10:11

    anonimo: ti aveva già detto che chi non si firma non mi piace. Con le tue parole, poi, non hai fatto che confermare di essere un povero demente che vive non solo con il prosciutto sugli occhi, ma con un chilo di merda per bulbo oculare. Si vede che dell’argomento non capisci e non sai un cazzo. Il che potrebbe anche essere giustificabile: anche io non capisco nulla di meccanica quantistica, ma non per questo do retta alle stronzate. Non so da che mondo tu provenga (forse Marte, ma è più probabile che sia una periferia di Calcutta, dove l’evento culturale dell’anno è la partita scapoli-ammogliati – tutti rigorosamente finti-etero, si capisce). Hai fatto una discreta figura di merda confermando, ironia della sorte, tutti i luoghi comuni sugli etero più cerebrolesi. Complimenti: sei davvero un ottimo rappresentante della specie che violenta le donne in branco per sentirsi più maschio. Sinceramente non mi frega un cazzo che tu “fin qui pensavo che i gay fossero gente per bene”. I gay non sono né per bene né per male. I gay sono persone e basta. Il fatto è che il tuo giudizio vale quanto il 2 di picche: non hai la minima idea di cosa stai parlando. Tieniti pure le tue minime visioni folkloristiche sui gay che, credimi, frequenti ogni giorno ma non te ne (vuoi) rendi conto. Detto questo, vedi un po’ di andare affanculo, tu e quelle tue idee che ti vengono direttamente dallo scroto. Se vuoi ribattere, accomodati, ma non accetterò commenti anonimi.

  23. #23 by utente anonimo on 1 February 2006 - 09:19

    p.s. per @anonimo:aggiungo: e soprattutto, sei tanto maschio, virile e “uomo” che non hai mai avuto manco una volta lo straccio di palle per firmarti anche solo con un nick.tu che cosa sia davvero un uomo non ne hai manco la minima idea, sicuramente tu non lo sei

  24. #24 by utente anonimo on 1 February 2006 - 09:16

    @anonimo:quello che hai scritto è la conferma che tu sei in realtà un ragazzino pre-adolescente che è finalmente riuscito a mettere le mani sul computerino di papà. non invidio i tuoi genitori, penso che avrebbero preferito di gran lunga un figlio gay ma intelligente piuttosto che un figlio pseudoetero ma imbecille.auguri e figli gay.

  25. #25 by brokenarts on 1 February 2006 - 09:01

    @anomino: Ooopss… non siamo stati al nostro posto? Oh miooooo diooooo… come mi dispiaceeeeee (mossetta e gridolino).

  26. #26 by utente anonimo on 1 February 2006 - 01:56

    Ma che gente di merda .. si vede che mi ero fatta una idea del tutto sbagliata dei gay.. fin qui prima di leggere la spazzatura che avete scritto pensavo realmente che i gay fossero persone per bene..froci di merda .. andate a prendervelo nel culo .. che vi piace.Adesso sarete contente signorine succhiakazzi .. ho capito come siete fatte.. siete veramente delle persone di merda…continuate cosi che farete molti proseliti per la vostra causa ..fanno bene quelli che vi danno addosso .. hanno ragione ..!

  27. #27 by Torgul on 31 January 2006 - 23:25

    esatto!E’ per questo che io sono contrario al matrimonio gay!Come se gli ingenieri robotici volessero una laurea in “medicina dell’apparato artificiale”.Non ha senso.Storicamente, il matrimonio è l’unione di un uomo e di una donna, in ogni cultura e religione.Vogliamo fare una cosa diversa?Ben venga!!Ma meno male!!Cavolo ha fatto più morti il matrimonio della peste bubbonica!!Ma perchè chiamarlo ancora “matrimonio”?Cazzo troviamo un fottuto nome!!!Per quanto non adori Moretti, penso che abbia espresso una delle più grandi verità al mondo, e senza fondare una religione!”Chi parla male, pensa male e vive male. Bisogna trovare le parole giuste: le parole sono importanti!”Usa le parole sbagliate e tutto va a puttane, perchè vogliamo continuare a farlo?L’adozione gay non ha senso se pensi al genitore e non al fenomeno sociale, la benedizione dell’amore e il riconoscimento dei diritti di due persone che vogliono condividere la loro vita non hanno nulla a che fare con le convenzioni sociali matrimoniali dell’italietta di oggi o di ieri, perchè andare a cozzare contro i coglioni che ergono muri di parole per non farti vivere?Bah, vabbè, la smetto che se no Gatto mi mena….

  28. #28 by brokenarts on 31 January 2006 - 22:28

    Sul matrimonio poi c’è molto da dire. Il matrimonio esiste in questa forma perché storicamente è un buon mezzo per fare stare le masse al loro posto.Il matrimonio non è “la famiglia”. Il matrimonio conviene alla società; è una forma di controllo, serve per l’incremento demografico, serve come ammortizzatore sociale, serve per travasare eredità, per dare false sicurezze, ecc…Per me la “famiglia” sono le persone con cui stai bene adesso, ciascuno dovrebbe avere il diritto di decidere da chi è composta la sua famiglia. E dovrebbe avere il diritto di cambiarne la composizione quando vuole.

  29. #29 by brokenarts on 31 January 2006 - 22:11

    @Torgul: hai ragione. E ci aggiungo che se ci vuole una patente per guidare, ci vorrebbe anche una patente per avere dei figli.La durata delle coppie omosessuali è molto è più bassa della durata dei matrimoni etero. Ma stiamo confrontando una coppia omosessuale (socialmente non troppo ben vista) con un matrimonio eterosessuale, con tanto di contratto, agevolazioni ed approvazione sociale. Due cose completamente diverse e quindi non paragonabili.Sul valore e l’utilità del matrimonio avrei da discutere, però, se uno lo vuole dovrebbe poter accedervi indipendentemente dal suo orientamento sessuale.Anni fa, quando ero più combattivo e si andava a militare in piazza, ho sentito un po’ tutte le obiezioni contro il matrimonio tra persone dello stesso sesso.La più tragica e frequente è “che senso ha che vi sposiate se non potete fare figli?”.Innanzitutto ci sono un sacco di coppie etero che si sposano e non fanno figli.Poi c’è da dire che, anche senza tirare in ballo l’adozione, affittando un utero, un gay un figlio lo può fare e riconoscere lo stesso se proprio vuole. Se uno ha soldi, gli basta trovare qualche donna che ha bisogno della cittadinanza, sposarla per un po’, e farsi scodellare un figlio in cambio.Ci sono anche gay che si sono sposati con una donna, hanno divorziato, e si ritrovano con dei figli da crescere.E ricordiamoci… moltissimi gay sono già sposati! Con una donna, ma sono sposati! Per convenzione sociale, e per nascondere il loro vero orientamento sessuale. Poi te li ritrovi in discoteca a cercare sesso ogni sabato sera.Il discorso è valido anche per lesbiche/trans/trangender, ecc… scusate se ogni tanto evito la fatica di fare acrobazie verbali e per semplificare cito solo i gay.

  30. #30 by utente anonimo on 31 January 2006 - 21:26

    Ecco, manco per 1 giorno e subito l’argomento mi sfugge di mano! ;-)Proseguite pure e scusate se non sarò molto presente in questi giorni.GattoVI (in trasferta)

  31. #31 by Torgul on 31 January 2006 - 18:39

    Io, invece, a voi Finocchi, vi riconosco subbito!!E la famosa sindrome da pinzimonio, in quanto sedano, coi finocchi so’ la morte sua!!^___^Per quanto riguarda le adozioni, io personalmente sono contrario alle adozioni “gay” o “lesbo”.Sono per l’adozione di un figlio da parte di un padre o una madre. Bisogna saper essere genitori, non procreatori..Basterebbe permettere le adozioni ai singoli e seguire la situazione, come si fa con le coppie.Conosco figli di gay perfettamente inserito, e conosco anche figli adottati da coppie gay (non italiani, ovvio), e, dirò di più, le coppie gay/lesbo di solito sono meno ipocrite, non vogliono il bimbetto del loro stesso colore a tutti i costi.Vero è che la durata delle coppie omo è più bassa (ma manco di tanto, anzi, proprio di poco) della durata dei matrimoni etero. Ma dato che il divorzio non è contemplato nella domanda di adozione per gli etero, perchè dovrebbe esserlo la separazione per i non sposati?Come dicevano i latini:Est modus in rebus.E non è detto che il modus sia sempre lo stesso, coniugato all’omosessuale, invece che al’etero…Sbaglio?

  32. #32 by utente anonimo on 31 January 2006 - 16:27

    @brokenarts: 1.90?!?!? ossia per guardarti negli occhi e dirti “bravo” mi tocca salire su uno sgabello? :(p.s. @anonimo: anche nel mio caso, se mi incrociassi per strada o sull’autobus non sospetteresti mai che io son gay, perlomeno secondo il tuo modo di ragionare. e anche io son pronto a scommettere che se ci vedessero insieme io e te e dovessero indicare chi dei due è il gay, con tutta probabilità indicherebbero te…

  33. #33 by brokenarts on 31 January 2006 - 13:02

    @anonimo scrive: “trovo che i gay siano in generale brave persone, sensibili ed educati e devo dire sono spesso molto ordinati.. insomma hanno molte qualita!”Se ne deve concludere che in generale gli etero sono persone cattive, insensibili, maleducate e disordinate?“Pero non so ..voi provate a mettervi nei panni di uno regolare…” Siamo sempre nei panni “di uno regolare”. Di solito non giriamo con una maglietta con su scritto “sono gay”. Pensi forse di riuscire a riconoscere un gay se te lo trovi davanti? Non andiamo mica tutti in giro a fare mossettine sul genere de “il vizietto”. Di sicuro conosci tantissimi gay, solo che non lo sai. Può essere gay il tuo idraulico, il tuo dentista, il tuo salumiere, che ne sai?Io sono alto 1,90, ho un aspetto molto poco rassicurante, non sono precisamente una brava persona, sono poco educato ed assolutamente disordinato. Vorrei proprio vedere tra te e me chi è quello che sembra più gay.“il gay ti guarda come ti guarderebbe una donna” Col cavolo! Un gay è un maschio, non una donna, ed ha tutti i difetti del maschio. Un gay ti guarderebbe come un gay. punto. E ti guarderebbe solo se ne valesse la pena.Comunque dipende da come ti guardano le donne. Se le donne in genere ti guardano con uno sguardo di commiserazione allora è probabile che anche un gay ti guardi allo stesso modo.Immagino che naturalmente tu abbia qualcosa da dire anche sul matrimonio e le adozioni per i gay e le lesbiche.

  34. #34 by utente anonimo on 31 January 2006 - 09:37

    direi che torgul ha espresso benissimo quel che penso anche iocaro anonimo, resto dell’idea che tu, dal punto di vista della maturità mentale, del saper stare al mondo e di saper rapportarti con gli altri, al massimo arrivi a undici-dodici anni di età. te ne manca di strada per poterti chiamare “adulto”.p.s. io sono dichiaratamente gay, nuoto in una squadra di etero che sanno tutto di me e conoscono il mio compagno, nessuno si è mai rivolto a me con imbarazzo o come se fossi una “bestia strana”. ma mi sa tanto che tu sotto sotto pensi ancora che basta farsi veder parlare con un gay perché la gente pensi che anche tu sei gay…

  35. #35 by Torgul on 31 January 2006 - 00:08

    Risposta dell’etero:Ma che discorso di merda!Questo è il tipico discorso di chi vede nelle donne una preda, o, meglio, un triumvirato tettefigaculo e che partecipa, da etero, alle relazioni con l’altro sesso basandole sul “la trombo/non la trombo”.Per questo prova imbarazzo nell’essere guardato da un gay, anche perchè lui non si fa(rebbe) minimamente problemi a provarci con una lesbica, anzi…Risposta del maschio:Io a uno così je menerebbe!Risposta dell’essere umano:Ma questo è il meglio che riusciamo a mettere in piazza, in quanto ad apertura mentale?Stamo messi bbene….

  36. #36 by utente anonimo on 30 January 2006 - 23:59

    Insomma, ma che putiferio ..!non credevo di sollevare tanto baccano con un commentino piccolo e innocente.Comunque sono davvero liberale.Credetemi Un mio amico mi ha anche presentato un suo amico gay una volta .. potrei dire quasi di avere un amico gay.. !In realta ammetto di avere una qualche difficolta/ imbarazzo a parlare con un gay .. ma vi garantisco che non ce nessuna forma di discriminazione… e se posso cerco di apparire il piu rilassato e/o meno nervoso possibile per non offendere l´altro.Provo a spiegarmi … potrebbe essere interessante avere un amico gay.. nel senso che forse mi consentirebbe di avere una apertura mentale maggiore.. una maggior flessibilita a interagire con persone anche sensibilmente diverse ( questo dovete ammetterlo )trovo che i gay siano in generale brave persone, sensibili ed educati e devo dire sono spesso molto ordinati.. insomma hanno molte qualita !Pero non so ..voi provate a mettervi nei panni di uno regolare.. ( non che voi siate irregolari o anormali pero siete diversi )Quello che a me personalmente da un certo “imbarazzo” é lo sguardo del gay .. é veramente imbarazzante ( scusatemi ) ma il gay ti guarda come ti guarderebbe una donna… credetemi che é una cosa che da quanto meno i brividi .. ( lo so é colpa mia dovrei provare ad essere piu open minded) Spero che non pensiate ancora che sono come hitler !Comunque voi cosa ne pensate .. ?Credo che la mia sia una “reazione” abbastanza comprensibile .. Sono curioso di sentire la vostra opinione Ciao !

  37. #37 by Alex_Vr on 30 January 2006 - 13:52

    “purché ciascuno rimanga al posto suo”: quello che direbbe una donna se tu ci provassi con lei?

  38. #38 by gattopesce on 30 January 2006 - 11:23

    brokenarts non sei l’unico a cui prudono le mani – ma forse il nostro anonimo è semplicemente un bimbetto di 10 anni che è finalmente riuscito a mettere le manine sul computer di papàil livello di intelligenza dimostrato, perlomeno, è quello

  39. #39 by brokenarts on 30 January 2006 - 10:46

    seguano, non seguando. Quando mi prudono le mani ci rimette la mia ortografia.

  40. #40 by brokenarts on 30 January 2006 - 10:43

    Correggo la battuta del post precedente perché non era chiara: Perché io ci provi con te dovresti essere carino, simpatico ed intelligente; ti mancano sicuramente due terzi dei requisiti, il primo terzo è da verificare.Mi auguro che le donne che frequenti seguando il tuo stesso ragionamento: “se uno ce prova je meno…”.Io non ho mai picchiato le donne che ci hanno provato con me, ma io sono di vedute “liberali”, anche quando gli altri non stanno al loro posto ma si alzano e si siedono dalla parte del torto.

  41. #41 by brokenarts on 30 January 2006 - 10:34

    anonimo: La parola “gay” descrive quel che sono. Anche il termine “culattone” descrive quel che sono, ma in modo offensivo.È la stessa differenza che c’è tra “maschio” e “porco maschio sciovinista”, descrizione molto in uso tra le femministe molti anni fa.“sono di vedute liberali”: è una frase comunemente usata da quelli che sono di vedute molto ristrette. I partiti di destra si definiscono liberali in continuazione.“purche ciascuno rimanga al posto suo”? Questa frase è molto più offensiva di “culattone”. Detta da te poi, che intervieni qui in modo anonimo…“amicizia e rispetto reciproci… (ma se uno ce prova je meno..)”: la maggior parte delle donne potrebbe dire lo stesso a te.Perché io ci provi con te dovresti essere carino, simpatico ed intelligente; ti mancano sicuramente due terzi dei requisiti, l’ultimo terzo è da verificare. A parte questo, dovresti anche essere gay, libero e disponibile, il che ti mette completamente al riparo da attenzioni indesiderate. Ammesso inoltre che qualche gay ti dica “sei carino” puoi sempre rispondere “no”.Inoltre: tu “ci provi” forse con ogni donna che incontri? E non pensi che se “ci provi” a lei possa dare fastidio?Per conoscere l’origine della parola gay puoi andare su it.wikipedia.org/Gay e puoi fare approfondimenti su http://www.culturagay.it

  42. #42 by utente anonimo on 30 January 2006 - 10:11

    anonimo, il tuo discorso fa capire che nei confronti dei gay sei “liberale” quanto hitler lo era nei confronti degli ebreie soprattutto dimostri una IGNORANZA totale di che cosa sia l’omosessualità, cos’è la tua educazione sessuale è basata sui film di Alvaro Vitali?abbi almeno il pudore di star zitto, se non altri eviti di fare figure di m?rd@ come quelle che hai appena fatto su questo blog

  43. #43 by utente anonimo on 30 January 2006 - 05:31

    si hai ragione ..il termine culattone in effetti é un po denigratorio ..pero anche gay non é che sia molto meglio .. la sostanza é quella li comunque io non ce lo con nessuno per carita .. sono di vedute liberali .. purche ciascuno rimanga al posto suo .. amicizia e rispetto reciproci .. (ma se uno ce prova je meno.. )comunque ne approfitto per farmi una cultura ..tu che sei un po gay (senza offesa)..mi spieghi come mai vi chiamate cosi ..”gay” .. il termine ha una sua origine storica ?

  44. #44 by GattoVI on 29 January 2006 - 09:28

    brokenarts: almeno il caso_umano_2 ha scritto scorregge in maniera corretta.Il caso_umano_7 è una vecchia conoscenza di #gayveneto (o come si chiama ora dopo l’ennesimo take) :-)

  45. #45 by GattoVI on 29 January 2006 - 09:25

    anonimo: innanzitutto gli anonimi non mi piacciono; un nome, una firma, un riferimento avresti anche potuto metterlo. In secondo luogo, modera i termini.Se ti fosse sfuggito, anche l’autore di questo blog (e molti dei suoi frequentatori) è gay.”Culattone“, per favore, lasciamolo ai cerebrolesi come Tremaglia.

  46. #46 by utente anonimo on 29 January 2006 - 06:10

    ah .. ho appena visto il tuo blog .. sei veramente un culattone allora .. io pensavo che scherzassi…scusa, (senza offesa)

  47. #47 by utente anonimo on 29 January 2006 - 05:45

    Peró mi sembra un po strano ..Scusa Brokenheart ma non é che sei un po gay ?Che cacchio ci vai a fare in una chat per culattoni ..e poi ripetutamente da quello che dici .. a me viene qualche sospetto .. !Spiega un po !ciao

  48. #48 by brokenarts on 26 January 2006 - 20:11

    C’è di peggio degli sposati:seguono frasi copiate ed incollate dai log con gli errori di ortografia originalicaso_umano_1 cerco sega e snborrare oracaso_umano_1 dai fammi venirecaso_umano_1 ora.. al cellcaso_umano_2 cerco scorregge in faccia.caso_umano_3 come sei vestito ,,, nei dettagli.. oracaso_umano_4 cerco maschi che indossano tanga da uomo desiderosi di essere spompinaticaso_umano_5 creco persona volgare che m,i insulticaso_umano_6 ti piace controllo del respiro?caso_umano_7 mi interessa essere calpestatocaso_umano_8 cerco uomo nn effem ospitale oracaso_umano_9 come sei messo sotto?caso_umano_10 mi batterai per bene il culetto?caso_umano_11 io mi faccio spegnere le sigarette addossoeccetera, eccetera….

  49. #49 by utente anonimo on 26 January 2006 - 09:55

    @brokenarts:a proposito dell’ultimo punto del tuo ultimo commentola cosa più paradossale delle chat gay è che si becca un sacco di maschietti sposati che ti raccontano che fanno (con altri maschietti) le peggiori porcate, quelle che riescono a fare arrossire pure me (che di Maria non solo non son figlio ma non condivido nemmeno l’Australopitecus Afarensis come progenitore comune). al che mi parte sempre la domanda: “Ma visto come ti dai da fare, non è che ogni tanto ti pesa la situazione con tua moglie?”e immancabile arriva la risposta standard:”assolutamente no, io non sono gay. e poi vado matto per la figa”.pinocchio al confronto era un dilettante.

  50. #50 by GattoVI on 25 January 2006 - 21:09

    Ah, quanti ricordi HA HA HA

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: