Indovina chi

Ma tu, donna, che abusi il dono della sanità… vai non solamente per le strade… ma sei ritornata alluso di quella diabolica invenzione di carrozze da ogni lato aperte, dentro le quali spesse volte ti rappresenti anco sola et fai di te pericoloso et pernicioso spettacolo ai giovani dissoluti…vai otiosamente vagando per le contrade, servi al demonio come per rete et laccio a prender le anime, come per esca de i vani pensieri e disordinati desiderii, te finalmente come istrumento di perdizione, rovina e morte eterna a tanti che non sanno resistere agli assalti… per lasciarsi guidare dalla curiosità e uscire fuori di casa…Ma tu, donna, con il tuo vagare te con le tue curiosità et vanità, se non cadi, fai in ogni modo alle volte cader molti altri…[suscitando] quelle allegrezze dissolute delluomo carnale et sensuale, et quelle che se ben cominciano in spirito, finiscono nondimeno in carne"

Chi ha pronunciato queste parole?

  • Il Profeta Maometto?
  • Un sacerdote Inca?
  • Siddharta?

No, sono le esternazioni (Memoriale) di Carlo Borromeo (1538-1584), poi santo per la Chiesa Cattolica.
Un altro bellesempio di quellamore universale, di quel rispetto per la donna che i cattolici hanno ignorato per millenni.
Avendo le spalle coperte da questi fulgidi esempi di odio ed ignoranza, ci vengono oggi a dire come dobbiamo e non dobbiamo comportarci perché loro hanno la Verità assoluta.

<!– –>

  1. #1 by cyrano56 on 22 January 2006 - 00:13

    moriremo cattolici un par di ciufoli! io sono buddhista praticante da 20 anni e per fortuna i cattolici sono sempre di meno.

  2. #2 by ferruccio4 on 20 January 2006 - 16:11

    Ieri, appena ha saputo che eravamo italiani, un ragazzo svedese ha citato una frase del papa (non chiedetemi quale frase, ero pieno di birra). Per un attimo, solo per un attimo, ho avuto voglia di tirargli uno schiaffo a manrovescio.

  3. #3 by raccoss on 20 January 2006 - 10:48

    Devo dire che 400 anni di differenza rendono questa “prova” un poco debole. Secondo me si dicono cose simili in encicliche degli ultimi 40 anni.

  4. #4 by Yzma on 20 January 2006 - 10:20

    “carrozze” aperte? ;o)

  5. #5 by utente anonimo on 20 January 2006 - 10:03

    non solo incubatrici, ma pure da fertilizzare in modo “naturale”, potendo in caso di problemi ricorrere al massimo tre volte all’inseminazione artificiale (manco fosse un quiz di mike bongiorno)perché secondo gli stessi signori “tre cellule sono una vita” ma colei che le ospita conta poco o niente…

  6. #6 by latrudy on 19 January 2006 - 23:06

    Mi è capitato, nel cercare una cosa in rete, di leggere su google il gruppo sulla cultura cattolica.. dire che sono rimasta basita è poco.. ho letto degli interventi da inquisizione.. che tristezza… Uno degli esami dati all’uni poi è stato diritto canonico.. era brevebreve ed avevo trovato gli appunti.. ero non frequentante. Cosi mi son detta perchè no?Ci sono delle leggi, rivolte of course alle donne, che si trovano anche nel diritto romano!!! In tutti i secoli che sono passati non hanno trovato la volontà di modificare quelle righe.. Forse avranno anche scoperto l’ovulo Gatto.. ma per molti siamo ancora incubatrici.. :-(

  7. #7 by mumita on 19 January 2006 - 15:16

    Purtroppo ci sono donne che la pensano come certi uomini di chiesa…la mia ex collega,(fanatica cattolica fino all’inverosimile e per questo razzista ed intollerante) era di un’acidità nei confronti delle donne da lasciarmi esterrefatta!

  8. #8 by GattoVI on 19 January 2006 - 14:38

    Fino alla scoperta dell’ovulo femminile, nel 1827, si credeva che fosse l’uomo l’unico responsabile della riproduzione, con la donna vista unicamente come incubatrice: una macchina per fare figli (da cui, probabilmente deriva l’odiosa espressione che usano gli uomini “mi ha dato un figlio”).La generazione di figli maschi o femmine era imputata ai venti: quelli del nord favorivano la generazione di maschi perché freschi, puri e purificatori; quelli del sud favorivano la generazione di femmine perché umidi e carichi di pioggia. (Tommaso D’Aquino, Summa Theologiae I q. 92 a.1)Poiché nelle donne c’è un maggior contenuto d’acqua, esse possono essere più facilmente sedotte dal piacere sessuale (Summa Theologiae III q. 42 a. 4 ad 5).E sappiamo bene cosa pensavano questi malati (dal punto di vista psicologico) del sesso.

  9. #9 by utente anonimo on 19 January 2006 - 14:12

    mumita, a dire il vero nel secolo appena concluso c’è stato un papa che ha detto pubblicamente e con forza “dio è madre”. lo hanno “trovato” morto pochi giorni dopo.

  10. #10 by Alex_Vr on 19 January 2006 - 13:45

    ma perché la colpa è della donna e mai dei clienti? E’ forse più nobile chi paga di chi viene pagato?;-)

  11. #11 by mumita on 19 January 2006 - 12:41

    Ah, gatto sai già come la penso sull’argomento….povere noi!E poi qui tira un’aria di estremo conservatorismo che non favorisce il “gentil sesso”!!Comunque diamo a Cesare quel che è di Cesare:tutte le 3 grandi religioni monoteiste hanno affossato la figura femminile…eh, come vorrei riavere indietro il culto della DEA MADRE!!!

  12. #12 by larvotto on 19 January 2006 - 12:20

    Beh, niente da dire, per come siamo messi adesso a S.S. (sua santità), sembra stato scritto ieri…:(

  13. #13 by latrudy on 19 January 2006 - 11:50

    Anche io credo che in parte il messaggio che Gesu ha voluto lasciarci sia stato “filtrato”.. però, se uno ha voglia e tempo di approfondire.. si possono leggere i vangeli apocrifi, alcuni sono molto belli, in primis quello di Tommaso. Reperibile in rete.. aggiunge delle cose molto belle… ed in un certo senso toglie agli “elementi esterni” (leggi una istituzione ufficiale) il ruolo fondamentale nella nostra ricerca della verità.. e c’è anche chi dice che contenga qualcosa provegetarianesimo.. :-)Già nei vangeli tradizionali comunque non si fa parola degli abominii (si si scrive cosi?) pronunciati da questi signori .. Io ho attraversato una fase di crisi.. adesso posso dire che credo nelle parole che Gesù ha pronunciato NONOSTANTE la chiesa .. o almeno certa chiesa cattolica, quella che strombazza sentenze assurde ed ignobili ai quattroventi..

  14. #14 by wittyboy on 19 January 2006 - 10:52

    Per un momento ho pensato fosse un passo tratto dalla prima enciclica di Ratzy! Ahahah

  15. #15 by utente anonimo on 19 January 2006 - 09:44

    diciamo pure che con questo papa qualcosa di più democratico c’è: adesso sono gradite anche le avances non di potere anche da parte di semplici cittadini, purché naturalmente maschi e nerboruti (naturalmente solo per mantenere la perfetta coerenza col messaggio di Carlo Borromeo)

  16. #16 by GattoVI on 19 January 2006 - 09:31

    latrudy: il punto è proprio quello. La chiesa cattolica non ha mai rifiutato quelle posizioni di Borromeo. Se ne deduce che le condivide.Quanto al messaggio di Gesù Cristo: fino alla Riforma Protestante, l’unico veicolo di conoscenza di Cristo era proprio la chiesa catttolica che ha modificato, violentato e manipolato i Vangeli (la Bibbia era stata inserita nei libri dell’Indice. Il popolo non poteva leggerla ed i vangeli potevano essere letti solo con dispensa). Ergo il Cristo che tu vedi oggi è l’immagine trasmessa da questi secoli di fandonie. Il messaggio del Cristo originale (se è esistito) non potremo mai più conoscerlo, visto che la chiesa ha fatto di tutto per far sparire ogni testo che non fosse in accordo con ciò che voleva far credere (alla faccia dei diritti fondamentali di cui va oggi cianciando BXVI)torgul: che lui dichiari qualcosa non significa che lo pensi. Le avances (di potere) di imperatori, re e presidenti sono sempre ben accette in Vaticano

  17. #17 by latrudy on 19 January 2006 - 08:37

    Io credo che le donne, per molta parte della chiesa siano solo dei “forni”.. che questa sia l’unica missione per la quale siamo sopportate.. però credo che sia altrettanto sbagliato confondere quello che ci vogliono propinare questi “signori” con quanto invece affermato e dimostrato da Gesù.. che non ha mai mostrato la stessa misoginia. Dovrebbero andarsi a rileggere il Vangelo.. ogni tanto.Il fatto che la donna degradasse l’uomo verso il basso era già stato teorizzato dagli antichi Greci..il sig Borromeo non ha inventato niente… solo che in tutti gli anni che sono passati da quella cultura e quella filosofia (greca) avrebbero dovuto imparare qualcosa.. :-///

  18. #18 by Torgul on 19 January 2006 - 03:38

    Uhh, bello Borromeo…Piena Controriforma, il periodo che piace di più a Papatine, dopo l’inquisizione spagnola, ma chi si aspetta l’inquisizione spagnola?Comunque, Gatto, il Marte qui presente dichiara ufficialmente di non gradire avances da ex Imperatori della Galassia riciclati, anche se hanno strappato a Dorothy le scarpette rosse e sono diventati di diritto Strega dell’Est, soprattutto se vestono da sposa, non sono ancora pronto al grande passo!!

  19. #19 by GattoVI on 18 January 2006 - 23:17

    Aveva tutte le carte in regola per essere un vero santo cattolico.Infatti…

  20. #20 by ulivegreche on 18 January 2006 - 23:10

    Santo subito! Un’altra volta!

  21. #21 by utente anonimo on 18 January 2006 - 22:45

    brokenarts: in effetti hai ragione, non ci serve un altro papa, ma tanto ce lo rifileranno, volenti o nolenti, quindi che almeno ci lascino scegliere! eh ehScherzi a parte, sei libero domani, diciamo verso le 11? si? bene, allora possiamo parlare di quella faccenda dell’anima… scusa se non ti ho risposto prima, ma le richieste da evadere sono così tante!eleni

  22. #22 by brokenarts on 18 January 2006 - 22:20

    Eleni: non vedo proprio il bisogno di un nuovo papa.La chiesa ci marcia sopra al fatto che la gente ha bisogno di qualche pratica consolatoria per fare finta che non esista l’ineluttabilità della morte.Se proprio c’è la necessità di avere qualche favoletta per credersi immortali tanto vale anche il mago Otelma, la credibilità scientifica è quella e sia lui che il papa si vestono in modo bizzarro.C’è chi cambia operatore telefonico, ma non trovi mai nessuno che cambi religione.Guardandosi attorno sono disponibili sul mercato operatori religiosi che offrono gli stessi servizi della religione cattolica con la possibilità di risparmiare sui peccati.Ho invocato più volte il diavolo (che il papa menziona spesso) per ottenere l’eterna giovinezza in cambio della mia anima ma finora non si è ancora presentato per farmi firmare un regolare contratto.Mi toccherà rivolgermi a qualche spirito maligno di un’altra religione. Chissà, magari sull’anima accettano anche un leasing o un mutuo agevolato.

  23. #23 by GattoVI on 18 January 2006 - 22:01

    Eleni: ti consiglierei di “provarci”. Magari non con questo papa che, come testimoniano le sue leziose scarpette Prada, preferisce Marte a Venere.

  24. #24 by utente anonimo on 18 January 2006 - 21:59

    con gli esempi di intolleranza della chiesa cattolica verso le donne (e non solo) si potrebbe riempire un’enciclopedia. Sono ridicoli, contro il buonsenso e contro natura!Quello che mi stupisce è il fatto che la gente in genere e le donne in particolare non ne sono consapevoli, o preferiscono ignorare, non so. E intanto la chiesa fa e disfa a suo piacimento, si impiccia degli affari dei laici e spara cxxxxxx a raffica. E i politici fanno i leccaculo. Personalmente ne ho piene le scatole e sono schifata. Il prossimo papa lo voglio giovane, bello, ben attrezzato, bisessuale e ‘molto praticante’. Se vogliono convertirmi, queste sono le mie condizioni! Eleni

  25. #25 by GattoVI on 18 January 2006 - 20:38

    Io posso prevedere il futuro rovistando fra l’uva passa del gelato al malaga.Ho diritto all’8 per mille?

  26. #26 by brokenarts on 18 January 2006 - 20:36

    Io la vedo così.I cartomanti e maghi televisivi non possono dimostrare scientificamente che le promesse e previsioni che fanno ai loro clienti si realizzino.La chiesa cattolica non può dimostrare scientificamente che la promessa di un aldilà o l’esistenza un dio abbiano un fondamento.Quindi: o assegniamo anche a cartomanti e maghi una quota di 8 per mille, riconoscendo loro uno status pari a quello della religione cattolica, oppure facciamo di tutt’erba un mazzo e mettiamo cartomanti, maghi e religione nella cetegoria “abuso della credulità popolare”, con relative sanzioni.

  27. #27 by GattoVI on 18 January 2006 - 20:07

    422 anni e le parole sono ancora le stesse? Sto leggendo adesso di Carlo Borrmeo: l’ennesimo malato di mente egocentrico, sanguinario e tutt’altro che modesto e contenuto, elevato a suo rappresentante da questa masnada criminale del Vaticano.

  28. #28 by brokenarts on 18 January 2006 - 19:44

    Per bizzarra coincidenza mentre leggevo il tuo post, dalla radio ho sentito la voce del papa (la P minuscola è intenzionale) che proferiva il suo verbo sulla famiglia.Carlo Borromeo è morto nel 1584, adesso siamo nel 2006. Sono passati 422 anni.Temo proprio che moriremo cattolici.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: