Dei e pataccari

Oggi, sulla TV pubblica,  mi è capitato di vedere uno speciale su Simone de Beauvoir e Sartre.
Sartre non mi è mai piaciuto granché: mi sa tanto da professorino e non lo digerisco molto.
Simone de Beauvoir è, invece, un mito. La sentivo parlare (in francese, sottotitolata in svedese) e mi pareva di ascoltare la perfezione: ogni parola, ogni concetto, ogni frase era al posto giusto, in un fiume di logica che lasciava estasiati.

Poi mi sono messo a pensare che oggi, i maître-à-penser sono i Socci, i Ferrara, i Pera e le Fallaci e mi chiedo dovè che ci siamo persi.
<!– –>

  1. #1 by utente anonimo on 12 September 2005 - 17:02

    uh le piante di papavero, che dan colore ai campi e producono quei semini tanto buoni… ;-)

  2. #2 by GattoVI on 12 September 2005 - 16:03

    Yzma: ma guarda che se lo viene a sapere qualche genitore, poi ti verranno ad accusare di essere una comunista!!!utente anonimo: poche piante di papavero in un campo di zucche non fanno la differenza :-(E poi, io non sono “in giro” ;-)

  3. #3 by utente anonimo on 12 September 2005 - 15:41

    leggere i blog come questo mi fa pensare che, tutto sommato, le zucche che ci sono in giro non sono tutte vuote….E mai vedrebbero un ameba come Socci come maestro di pensiero.

  4. #4 by Yzma on 12 September 2005 - 15:26

    ho da parte proprio un brano di Simone De Beauvoir, sul quale lavorare coi miei alunni a scuola, nei primi giorni…mitici i vegliardi del muppet show!

  5. #5 by GattoVI on 12 September 2005 - 12:19

    ha ha ha! grazie kusanagi :-)

  6. #6 by kusanagi on 12 September 2005 - 12:01

  7. #7 by GattoVI on 12 September 2005 - 11:54

    Mi spiace per la litigata: non è il miglior modo per inaugurare la nuova casa. Ma i musi passano :-)E chissà perché, non faccio fatica ad immaginare te come altro vecchietto:-)Però la posizione di vecchietto del Muppet Show la potrei riconoscere anche ad altri: vado subito a fare domanda in comune per l’ampliamento del balconcino :-)

  8. #8 by utente anonimo on 12 September 2005 - 11:46

    le mutande son regolari, grazie, ho solo litigato con giu e son due giorni che mi tiene il muso.per la cronaca, ti manco uno scoop stile carràmba: l’altro vecchietto del muppet show… sono io!! :-)

  9. #9 by GattoVI on 12 September 2005 - 11:43

    gattopesce: sei davvero simpatico oggi; hai messo quelle mutande che ti si sono ristrette durante l’ultimo lavaggio? :-)Cmq, quando penso a me stesso, vedo uno dei due vecchietti del Muppet Show ;-)

  10. #10 by utente anonimo on 12 September 2005 - 11:34

    gatto, perché dici “probabilmente”? :-)

  11. #11 by GattoVI on 12 September 2005 - 11:07

    Probabilmente, più invecchio, più assomiglio a quei vecchietti che non fanno che sentenziare “una volta era meglio“.Io ho una vera e propria devozione per la De Beauvoir: in un prossimo concilio, che indirò da solo, in cui prenderò io tutte le decisioni, la dichiarerò vergine e concepita senza peccato originale. Aggiungerò pure che, pur essendo francese e parlando francese, Ella non usava il francese (lingua del Demonio) per esprimersi. Il fatto che poco fa abbia detto che Ella parlava francese e poi abbia affermato che Ella non lo parlava fa parte dei Misteri di Fede.

  12. #12 by kusanagi on 12 September 2005 - 10:55

    Ma i pensatori veri ci sono anche ora, e’ che non hanno il beneficio del prime-time televisivo, ed in tempi di democrazia catodica, quello conta…

  13. #13 by GattoVI on 12 September 2005 - 10:39

    Già: purtroppo è proprio su quello che contano. Esattamente quello che diceva la De Beauvoir: la borghesia al potere ha tutto l’interesse ad avere il massimo bacino di votanti, ma votanti non politicizzati, ovvero pecore al pascolo condotte dal pastore di turno.Questo è quello che siamo: ci hanno addestrato a disinnamorarci della politica, in modo da fare di noi delle zucche con diritto di voto ma nulla più.

  14. #14 by jackpatch on 12 September 2005 - 09:45

    Beh, io per sbaglio ieri sera mi sono imbattuto in un comizio elettorale di San Silvio sul TG4 (è possibile fare un servizio di mezz’ora e più su un comizio?!?!). Non ho mai sentito tante cazzate una di fila all’altra… Credo che ormai per vivere bisogna spegnere il cervello e andare avanti, in Italia dico.

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: