Sai xké?

Sapete perché in chiesa si usano candele di cera dapi?
Perché un tempo si riteneva che le api non avessero sesso, per cui il frutto del loro lavoro non era intaccato dal peccato originale.

Ecco, su queste basi di ignoranza, fobie, superstizione, fanatismo e stupidità, è cresciuta la multinazionale governata da Benedetto XVI.
<!– –>

  1. #1 by GattoVI on 23 August 2005 - 15:08

    Mi fa piacere che ti diverta. Per risponderti alla maniera di Cristo: può il vino rimanere buono quando è servito in un boccale marcio e lercio?

  2. #2 by taspaolo on 23 August 2005 - 14:41

    è molto divertente leggerti, fa quasi tenerezza. aristotelismo, teorie sull’origine del mondo…non vedo come intacchino il fondamento del cattolicesimo, nascita, morte e resurrezione di Gesù Cristo.

  3. #3 by GattoVI on 22 August 2005 - 11:52

    Qui, invece, solo candele vere (non so se di cera d’api!)

  4. #4 by Yzma on 22 August 2005 - 11:36

    Da piccola le candele mi affascinavano….adesso se entri a visitare qualche chiesa ci sono delle finte candele orrende che mi fanno una tristezza….

  5. #5 by GattoVI on 19 August 2005 - 14:01

    La teoria aristotelica? Le concezioni sull’origine del mondo? Le idee agostiniane sulla riproduzione? La concezione dei ruoli di uomini e donne? Le idee sulla schiavitù? Le contraddizioni dei Vangeli? Vescovi come Clemente D’Alessandria che affermano che […] non tutto il vero deve essere detto a tutti gli uomini?Continuo?

  6. #6 by utente anonimo on 19 August 2005 - 13:21

    quali principi secondo te si sono rivelati errati o falsi?taspaolo

  7. #7 by GattoVI on 18 August 2005 - 15:01

    Puoi smentire quello che ho scritto?Accomodati. Lo spazio c’è. Ma temo attenderemo invano.Per quanto riguarda la scienza, come ho già scritto più sotto (basta saper/voler leggere e capire), essa si modifica, cambia, impara da sé stessa, lascia alle spalle i propri errori e li supera.Proprio il contrario della religione.

  8. #8 by utente anonimo on 18 August 2005 - 14:35

    “Ecco, su queste basi di ignoranza, fobie, superstizione, fanatismo e stupidità, è cresciuta la multinazionale governata da Benedetto XVI” ,ecco questo è un tipico esempio di aprire bocca e dargli fiato, o meglio in questo caso, di scrivere giusto per riempire un po’ di spazio. se pensi che sia tutta malafede, beh complimenti hai più certezze di una vecchietta bigotta snocciolarosari. ma poi la scienza è cresciuta su basi di saggezza e infallibilità?taspaolo

  9. #9 by GattoVI on 18 August 2005 - 10:31

    bo71: buona giornata anche a te :-)

  10. #10 by bo71 on 18 August 2005 - 09:27

    ma che chiacchere e che vol au vent!basta rivangare, BENISSIMO!!!! du’ palle…guardiamo al presente: non mi pare il massimo del rispetto, della comprensione e dell’amore universale.e poi si dovrebbe parlare di anime e morale. ma alla fine viviamo in uno stato laico che di laico non ha nulla.e che DISCRIMINA sui diritti: te sì te no.che cazzo me ne frega della caccia alle streghe di 400 anni fa. a me interessa la caccia alle streghe che si fa OGGI.per come la vivo io ognuno poi si può scegliere il credo che più gli aggrada. e non si deve sentire in diritto di giudicare chichessia. che ci sono già i giudici a fare il loro lavoro.magari si può anche scegliere di non avere nessun credo, grazie.buona giornata.

  11. #11 by GattoVI on 18 August 2005 - 08:26

    Possiamo dire quello che vogliamo: la cera era preferita dalle suore, la api ricordano lo spirito socialista, il fumo delle candele ricorda il pollo arrosto. Tutto! Il succo del discorso non cambia. “Chi ha orecchi per intendere, intenda!” (Lc 8,8)

  12. #12 by MisterQ on 18 August 2005 - 02:09

    Le candele di cera d’api venivano usate per un sacco di motivi, uno tra i tanti poteva essere quello che hai detto tu.Cere e grassi per candele potevano essere ottenuti non solo dalle api, ma anche dalla lavorazione di grassi animali.Lo strutto ed il grasso, se pensi al medioevo, era meglio usarli per cucinare, tantopiù che l’allevamento delle api era cosa usuale nelle officine farmaceutiche di quasi tutti i monasteri.Volendo possiamo essere maliziosi e dire che nelle chiese venivano preferite le candele in cera d’api perchè le altre irrancidivano e puzzavano in poco tempo…

  13. #13 by scott.ronson on 17 August 2005 - 17:00

    Intanto si fanno sponsorizzare la gmg dalla Bayer, che per prima commercializzò l’eroina…a.

  14. #14 by GattoVI on 17 August 2005 - 15:52

    A proposito di scienza: la scienza va per tentativi: i principii cambiano e cambiano pure le metodologie. Nessuno, infatti, crede più alla generazione spontanei degli insetti o che la Terra si al centro dell’universo.La religione, invece, prosegue imperterrita sugli stessi binari, incurante del fatto che i suoi principii si siano rivelati errati o, peggio, falsi. E tutto questo in malafede!Per fare un esempio, nessuno oggi farebbe ricorso ad uno sciamano per curare un’appendicite.

  15. #15 by GattoVI on 17 August 2005 - 15:14

    utente anonimo: io non mi scandalizzo. Faccio solo presente che il cattolicesimo è nato e cresciuto su queste basi di ignoranza e su queste stesse basi pretende di continuare. Una casa costruita su fondamenta di fango che è crollata da tempo: ma i proprietari di quella casa fingono, in amlafede, di non vedere. Padronissimi. Ma, signori miei, il re è nudo. Taspaolo: un bel tacere non fu mai scritto e tu proprio non fai eccezione. Se non sai proprio cosa dire ma vuoi proprio dirlo, ti consiglio una bella Ave Maria, che dovresti conoscere molto bene. Il problema non è la scienza che, bontà sua, procede. Il problema è la religione che si basa su supposizioni contingenti per farci su un bel castello di carte. Quanto ala cattiveria: il tuo Gesù ti insegna a porgere l’altra guancia, ricordi? (Mt 5,39; Lc 6,29) Per cui, la cattiveria lasciala giudicare al Padre Eterno nel Giorno del Giudizio e tu fatti umile e non sputare sentenze. Ma siccome io non sono legato a Giudizi Universali, posso pure dirti che se parlo di religione, me la prendo con la religione (e ne ho tutti i motivi)! Se devo prendermela con le patate, me la prendo con le patate.

  16. #16 by utente anonimo on 17 August 2005 - 14:51

    chi odia qualcosa o qualcuno trova qualsiasi scusa per sputargli contro la propria cattiveria.ma se il problema era la scienza, prendiamola con la religione tanto c’entra sempre. taspaolo

  17. #17 by utente anonimo on 17 August 2005 - 13:38

    Diverse religioni indicano l’astinenza sessuale come forma di purificazione per il clero, e quindi necessaria nei luoghi sacri (ad esempio il buddismo: http://www.astori.it/religione/Buddismo/buddism5.htm)La cera, a quanto dici, era semplicemente un simbolo che rispecchiava un precetto di fede. Che poi le premesse (l’essere asessuato delle api) fossero false, non e’ colpa della religione ma della scienza dell’epoca.Se allora per te il problema e’ il precetto, puoi non essere d’accordo, ma non vedo cosa cia sia da prendersela con l’ignoranza o le candele, ne’ tantomeno da scandalizzarsi.

  18. #18 by GattoVI on 16 August 2005 - 17:37

    Che tu abbia incontrato la Verità non può che farmi piacere.Personalmente ritengo che la Verità sia un’entità così cangiante e contingente da farmi diffidare di chi ha solo certezze.

  19. #19 by taspaolo on 16 August 2005 - 17:28

    figurati, io non ho la Verità, l’ho incontrata, in un Volto,in una compagnia.tutto qua.

  20. #20 by GattoVI on 16 August 2005 - 17:09

    Galileo sarà pure standard, ma tuttora validissimo come argomento, visto che è la cartina di tornasole dell’operato di chi opera come sostituto del figlio di Dio (Vicario di Cristo).La Chiesa stessa, nella persona di Giovanni Paolo II ha , pur nei limiti, chiesto scusa; ergo ha ricnisciuto il proprio errore.Se c’è stato questo, perché dovrebbe essere l’unico?Sembra che tu sia in possesso della verità, pardon, Verità, superiore persino a quella della Chiesa. Fossi in te, fonderei una bella religione: rende molto bene.

  21. #21 by taspaolo on 16 August 2005 - 17:03

    noto che quando si parla di filosofia allora è bla bla bla, quando si tratta di encicliche aria fritta, beh non è un buon metodo di approccio ad alcunché.se la Sistina è standard allora….Galileo è stato sbandierato parecchio, nessuna novità?

  22. #22 by mumita on 16 August 2005 - 16:51

    Da studiosa di arte sono d’accordo sul fatto che la Chiesa abbia commissionato opere magnifiche ed eccelse, e penso che su questo punto nessuno possa obiettare…però posso aggiungere che nel periodo della Controriforma ai nudi di Michelangelo nella Sistina sono stati fatti aggiungere “mutandoni” da un artista che è ricordato proprio come il “bragalone” e che molte opere religiose che sono affrescate all’interno delle chiese, erano in realtà commissionate per le cappelle private delle ricche famiglie, che pagavano fior fior di soldoni alla Chiesa pur di farsi ritrarre da artisti più o meno illustri.Inoltre l’iconografia religiosa era standard, e serviva da propaganda politico-religiosa per tenere a bada le masse. Ricordatevi che le immagini dipinte o scolpite in chiese servivano per parlare al popolo e per ammonirlo. In quei tempi, dato che la gente non sapeva leggere e scrivere, l’arte visiva era l’unico vero metodo di forte indottrinamento! Queste cose non andrebbero mai dimenticate! Per quanto riguarda la scienza, conosciamo tutti l’abiura di Galileo…è inutile continuare…In merito alle donne leggetevi il “Malleus Maleficarum” ma senza dire che si tratta di slogan!

  23. #23 by GattoVI on 16 August 2005 - 16:39

    Non è colpa mia se chi ha scelto la cera d’api perché riteneva che le api non avessero sesso ignorava che queste ce l’avessero, invece, un sesso. Così come la concezione della donna da parte di Agostino era basata sull’ignoranza biologica (all’epoca non si era a conoscenza della presenza dell’ovulo femminile, per cui la riproduzione era assegnata all’uomo, ritenendo la donna semplice incubatrice).A distanza di 1700 anni sarebbe ora di lasciarci alle spalle le idee di questi pensatori il cui pensiero si reggeva su basi errate.Per ciò che riguarda la cultura. Non mi sembra di averla tralasciata: ho semplicemente detto che era indirizzata e ciò mi pare etremamente limitativo.Grazie per il link, ma non capisco cosa dovrebbe dirmi queta signora. Leggo: “”La specie femminile dice unità, chiusura dell’intera personalità corporeo-spirituale, sviluppo armonico delle potenze; la specie virile dice elevazione di singole energie alle loro prestazioni più intense”A me pare il solito bla bla inconcludente, atto solo a stordire coi paroloni ma di significato nullo. Questo vale anche per l’encliclica da te menzionata: solo aria fritta al sapore di incenso.

  24. #24 by taspaolo on 16 August 2005 - 16:21

    sono afflitto dal fatto che il mio commento non è stato ben letto, perché non ho dato dell’ignorante a nessuno, e me lo becco per la seconda volta(ora e nel post,visto il mio essere cattolico).per il resto fai molto male a tralasciare scienza e filosofia, perché tralasci una grossa fetta della cultura, cerca con google e troverai qualcosa…ti invito a leggere Edith Stein, perbacco una donna filosofo cattolica, nel libro :la donna-il suo compito secondo la natura e la grazia,città nuova.o l’enciclica mulieris dignitatem di Giovanni Paolo II. mi scuso ma trasgradisco alla tua regola del link per approfondire il tema della donna http://www.ocd.pcn.net/edsi_bel.htm.

  25. #25 by GattoVI on 16 August 2005 - 16:13

    Dal fatto che la cera d’api era preferita perché era fabbricata da animali senza sesso!A distanza di 1700 anni, si pretende di imporre una visione del mondo fondata sull’ignoranza di questo tipo.

  26. #26 by utente anonimo on 16 August 2005 - 16:05

    Non mi stupirebbe se fosse vero.Qualsiasi religione si basa su simbolismi e riti, non mi sembra ci sia niente di scandaloso.E poi di cosa dovevano essere fatte senno’ le candele? Prima che inventassero paraffina e stearina l’alternativa era solo il sego, che facevo un sacco di fumo…Non capisco veramente da cosa nasca la polemica…

  27. #27 by GattoVI on 16 August 2005 - 15:52

    Sono d’accordo solo sull’arte. La scienza, la filosofia, la cultura gravitava attorno al tema religioso con i scandolosi limiti che questo comportava.Fosse per la fede, non avremmo nemmeno i più basilari fondamenti della medicina o della fisica.Per ciò che riguarda la donna, basta leggere Sant’Agostino, uno dei padri fondatori della chiesa. Chi meglio di lui? O Agostino non rappresenta il pensiero della chiesa? Perché se è così, dovresti forse informare la chiesa stessa, che non è molto d’accordo con te (vedi qui).L’abitudine a dare dell’ignorante a chi rifiuta tutto il castello di carte costruito da San Paolo in poi, atto a giustificare null’altro che l’esistenza della chiesa stessa, è tipica di chi ha fatto abdicare la propria intelligenza ed il proprio spirito critico in favore delle pappine stile Plasmon che si rifilano ai bambini.C’è chi cresce e scopre che Babbo Natale non esiste e c’è chi a Babbo Natale ci si abbarbica.Questione di scelte.

  28. #28 by taspaolo on 16 August 2005 - 15:37

    su quell’ignoranza come tu la chiami è stata trasmessa cultura, arte, filosofia, scienze, architettura, scultura……sulla condizione della donna vi invito ad approfondire le vostre letture alquanto scarse e non leggere solo il codice da vinci. il Gesù di Pasolini è molto interessante, il film valido, ma vi invito a filtrarlo un po’, togliendo quelle peculiarità marxiste che sono evidenti nei comportamenti e atteggiamenti e che non c’entrano nulla.e poi per favore, basta snocciolare caccia alle streghe et similia, come slogan non ottiene più buoni risultati

  29. #29 by GattoVI on 16 August 2005 - 15:09

    La posizione della chiesa cattolica serve appunto ad abbassare la posizione della donna togliendo a Maria le peculiarità femminili.Insomma: una panzana dietro l’altra.Giuseppe è semplicemente una figurina, un segnaposto per dare un padre terreno a Gesù (un figlio senza padre, anche se figlio di Dio non era granché ben visto) e stabilirne la discendenza da Davide: Gesù era quindi re dei giudei a tutti gli effetti (i discendenti di Davide erano di stirpe regale e potevano aspirare al trono di Israele).

  30. #30 by mumita on 16 August 2005 - 14:51

    Grazie per la correzione.. Lei era senza peccato originale, quindi è stata scelta per concepire Gesù…però secondo la Chiesa Cattolica Maria era pure vergine, ed il povero Giuseppe appare fin dall’inizio come una figura “ingombrante”…poveretto…quindi la posizione della chiesa in merito a donne, donnacce e vergini rimane la stessa!!!Vogliamo parlare dell’icona che la chiesa ci ha trasmesso di Gesù? alto, biondo,con gli occhi azzurri, modello Svedese/Norvegese? Insomma un “tipico abitante della Palestina!!! Meno male il “vangelo secondo Matteo” di Pasolini!

  31. #31 by GattoVI on 16 August 2005 - 14:28

    Sono loro quelli bravissimi nella caccia alle streghe.mumita: per la cronaca (l’ho scoperto da poco anche io) il dogma dell’immacolata concezione (in minuscolo perché per me non ha valore alcuno) non si riferisce al concepimento di Gesù, bensì al concepimento di Maria stessa! (Vedi qui)

  32. #32 by mumita on 16 August 2005 - 13:55

    Bravo gatto, bravissimo!La loro religione si basa tutta su imbogli e repressioni, altro che morale cristiana!! Vogliamo parlare della grossa balla della immacolata concezione? Ma dai una donna che partorisce vergine! Così tutte le altre sono solo delle “poco di buono” dalla nascita! E il discredito dato a Maria Maddalena, che da “compagna di Gesù”, come dicono i numerosi scritti di Filippo, Tommaso, e degli altri vangeli apocrifi, è diventata una prostituta?Tanto per rendere la gerarchia ecclesiale più maschilista che mai!Potrei continuare con la caccia alle streghe…ma mi fermo qui!

  33. #33 by GattoVI on 16 August 2005 - 13:04

    La Chiesa Cattolica non si è mai fatta scrupolo di imporre la propria visione totalizzante.La religione del “porgi l’altra guancia” e del rapporto con il proprio Dio, ha avuto circa 2000 anni per eliminare eresie e testimonianze scomode, per accomodare i testi su cui ha basato il proprio primato.Lo sterminio dei Catari nel 1209, la persecuzione degli Esseni e di tutte le altre sette eretiche, la manipolazione dei Vangeli e della stessa figura di Cristo, la mediazione da parte del clero fra credente e divinità: fa tutto parte di uno schifoso disegno per imporre la propria visione che porta, va da sè, al potere temporale.E questi ci vengono a parlare di morale! Che coraggio!!!!

  34. #34 by gattosolitario on 16 August 2005 - 12:27

    Repubblica Cattolica d’Italia, che schifo… è pensare che i nostri politici fanno tutto fuorchè seguire questa pseudo-morale… separati, corrotti, corruttori, imbroglioni…Che poi dico ai cattolici. Ma se voi avete questa incredibile legge morale dentro di voi, che bisogno avete di imporla per legge?

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: