Minoranze

 

Ci pare uningiustizia e un errore cercare di impedirlo. Il cattolicesimo non è una malattia. I cattolici, nonostante a molti non piacciano o possano sembrare strani, sono persone normali e devono possedere gli stessi diritti della maggioranza, come fossero – per esempio – gli informatici o gli omosessuali.

Siamo coscienti che molti comportamenti e aspetti del carattere delle persone cattoliche – come la loro attitudine a patologizzare il sesso – possono sembrarci strani. Sappiamo che inoltre a volte potrebbero emergere questioni di salute pubblica, come il loro pericoloso e deliberato rifiuto dei preservativi. Sappiamo anche che molti dei loro costumi, come lesibizione pubblica di immagini di torturati, può dare fastidio a molti.

Però questo, oltre che essere più unimmagine mediatica che una realtà, non è una buona ragione per impedire lesercizio del matrimonio.

Alcuni potrebbero argomentare che un matrimonio tra cattolici non è un vero matrimonio, perché per loro si tratta di un rito e di un precetto religioso assunto davanti a Dio, anziché di una unione tra due persone.

Inoltre, dato che i figli nati fuori dal matrimonio sono pesantemente condannati dalla Chiesa, qualcuno potrebbe considerare che permettere ai cattolici di sposarsi incrementerà il numero di matrimoni per via di "quello che la gente mormora" o per la semplice ricerca di sesso (proibito dalla loro religione fuori dal matrimonio), andando così ad aumentare i casi di violenza familiare e famiglie problematiche.

Daltra parte bisogna ricordare che questo non riguarda solo le famiglie cattoliche e che – dato che non possiamo metterci nella testa degli altri – non possiamo giudicare le loro motivazioni.

Infine, dire che non si dovrebbe chiamarlo matrimonio, ma in unaltra maniera, non è che una forma, invero un po meschina, di sviare il problema su questioni semantiche, del tutto fuori luogo. Anche se tra i cattolici un matrimonio è un matrimonio e una famiglia è una famiglia!

E con questa allusione alla famiglia, passiamo allaltro tema incandescente, che speriamo non sia troppo radicale: siamo favorevoli a che i cattolici adottino bambini.

Qualcuno si potrà scandalizzare. E probabile che si risponda con unaffermazione del tipo "Cattolici che adottano bambini?? I bambini potrebbero a loro volta diventare cattolici!"

A fronte di queste critiche, possiamo rispondere che è ben vero che i bambini figli di cattolici hanno molte chances di diventare a loro volta cattolici (a differenza degli omosessuali o degli informatici), ma abbiamo già detto che i cattolici sono gente come tutti gli altri.

Nonostante le opinioni di qualcuno e alcuni indizi, non ci sono tuttavia prove che dimostrino che i genitori cattolici siano meno preparati di altri a educare dei figli, né che lambiente religiosamente orientato di una casa cattolica abbia uninfluenza negativa sul bambino. Inoltre i tribunali per i minori esprimono pareri sulle singole situazioni, ed è precisamente il loro compito determinare lidoneità dei possibili genitori adottivi.

In definitiva, nonostante le opinioni di alcuni settori, crediamo che bisognerebbe permettere anche ai cattolici di sposarsi e adottare dei bambini.

>>>> fonte: http://www.bloggers.it/Hereticus/ <<<<
<!– –>

  1. #1 by GattoVI on 20 July 2005 - 09:51

    Purtroppo i danni che il cattolicesimo riesce a fare nelle nostre menti sono innumerevoli e non è così semplice guarire. Ad esempio: la doppia moralità, i sensi di colpa, le paure, la predisposizione alla poca critica verso i potenti…

  2. #2 by utente anonimo on 20 July 2005 - 09:30

    dal cattolicesimo si guarisce senz’altro, basta sbattezzarsi.

  3. #3 by garnant on 19 July 2005 - 19:41

    Comunque volendo si guarisce.

  4. #4 by GattoVI on 18 July 2005 - 20:38

    Ma scherzi? Dei bimbi (anche se adottati) fuori dal vincolo del santo matrimonio? Un uomo e una donna (parliamo di cattolici!) che vivono assieme more uxorio senza aver pagato l’obolo a Santa Romana Chiesa? Fantascienza :-)

  5. #5 by lavinza on 18 July 2005 - 20:01

    uh oh, passo per caso, ma mi piace molto il tono del tuo post.ma sulla sostanza sono in disaccordo.tu dici che ai cattolici bisognerebbe permettere di sposarsi e di adottare dei bambini?ebbene io dico esattamente il contrario: ai cattolici bisognerebbe permettere prima di adottare dei bambini e solo dopo di sposarsi.:^)

  6. #6 by GattoVI on 18 July 2005 - 14:01

    Dove sono, non lo so: io ne ho solo le palle piene dei presunti cattolici, quelli che repndono dalle parole del papa solo quello che fa loro comodo; i cattolici 2 volte l’anno.

  7. #7 by poetsonic on 18 July 2005 - 13:49

    GattoVi, condivido ma— c’è una totale scollatura tra il cattolico che si dichiara e professa tale, e che ostenta una condizione che in realtà non gli appartiene, e il vero spirito cattolico incarnato in persone animate dalla compassione e dall’amore del prossimo. Dove siete, cattolici adorati?

  8. #8 by GattoVI on 18 July 2005 - 13:12

    Mi dispiace ma non sono assolutamente d’accordo. In tono scherzoso, l’autore di qeusto testo ha giustamente messo alla berlina il non-pensiero cattolico sul matrimonio. Sono in prima linea quando si tratta di dire che il matrimonio come intesto dai cattolici sia una follia, ma se due persone (anche dello stesso sesso ;-) ) decidono di sposarsi secondo quel rito e di adeguarsi ai relativi comportamenti, perché no? Non mi piace molto l’idea che i cattolici si vadano estinguendo: essi servono come monito vivente a non abbassare mai la guardia; sono il monumento ai dinosauri, alla caccia alle streghe, alla Santa Inquisizione, ai roghi degli eretici, all’indice dei libri, alle crociate, alle conversioni forzate dei nativi americani e del conseguente sterminio: ogni papa, vescovo, parroco, Formigoni che ci parli di morale cattolica ha tutto questo sulle proprie spalle da farsi perdonare. Un curriculum niente male dire.

  9. #9 by poetsonic on 18 July 2005 - 12:39

    nono… oramai la chiesa si sta estinguendo… il prossimo pontefice, a quanto pare, sarà l’ultimo della serie (profezie di Malachia)..ergo, perchè tenere in vita l’istituto del matrimonio tra cattolici, se esso è soltanto un residuato culturale e sociale oramai vuoto e pieno di falle?darwinianamente, la selezione è a sfavore dei cattolici o sedicenti tali. presto non ci saranno più cattolici.che sia pertanto, il loro, soltanto un rito, privo di qualsivoglia VALORE GIURIDICO. no alla tutela delle minoranze. la democrazia è il potere della maggioranza, e va ristabilita in quanto tale.

  10. #10 by utente anonimo on 16 July 2005 - 19:34

    gatto, cosa ti fa pensare che io stessi in piedi? ;-)caro lele, per tornare all’argomento: questa della presunta contro crociata nei confronti dei cattolici, permettimi tanto ma è una solenne bufala. primo, perché quelli che hanno l’abitudine di fare le crociate sono proprio i cattolici più integralisti, secondo perché se una crociata o contro crociata è in corso in questo momento, semmai è quella di certi ambienti cattolici contro le persone omosessuali. e se permetti, come dice il gatto, se qualcuno mi schiaffeggia io cristianamente gli porgo l’altra guancia: ma solo dopo averlo riempito di botte (metaforiche e comunque per difesa) e dicendogli “e adesso dammene uno da questa parte, se ne hai il coraggio”.nessuno ti tira i pomodori in faccia per le tue opinioni, ci mancherebbe, ma tu non puoi venire a dare dell’ignorante al tuo prossimo solo perché la pensa diversamente da te e perché si permette di esercitare un suo sacrosanto diritto di critica. a me quelli che parlano per Verità infuse e si sentono superiori agli altri per questo mettono paura: perché storicamente son quelli che han causato i peggiori disastri al genere umano.e comunque: il messaggio evangelico di Cristo e la predicazione della curia vaticana mi sembra che spesso e volentieri abbiano ben poco in comune….

  11. #11 by GattoVI on 16 July 2005 - 15:53

    ha ha ha’sti berga-maschi ;-)

  12. #12 by Alex_Vr on 16 July 2005 - 15:00

    starà discutendo col piastrellista….ihihihihih

  13. #13 by GattoVI on 16 July 2005 - 12:53

    gattopesce: che ci fai in piedi alle 6.07 di un sabato mattina????

  14. #14 by GattoVI on 16 July 2005 - 12:51

    Mi piace la definizione contro crociata: significa che ammetti che esiste una crociata del Vaticano contro gli omosessuali. Quindi, se permetti, io quando vengo attaccato, mi difendo: sono i cattolici che, invece, nonostante quello che dice il catechismo del Pastore Tedesco, dovrebbero porgere l’altra guancia come indicava il socio fondatore. O sbaglio?

  15. #15 by Alex_Vr on 16 July 2005 - 11:32

    scusa caro Lele, nessuno ha preso a pomodori in faccia nessuno, ma si stanno confrontando opinioni… sì perché anche quelle della Chiesa, per quanto si vogliano definire “dogmi”, rimangono pur sempre opinioni… opinioni di uomini, come te e me, che nei secoli hanno interpretato (alcuni in buona fede, molti in mala fede) le parole di quella Persona a cui tu fai riferimento… ora riguardo alle opinioni si è liberi di scegliere se accettarle o meno, tu le accetti, altri no… io rispetto le opinioni altrui, non rinunciando a dire la mia; altri non hanno questo rispetto solo perché scambiano le loro opinioni per Verità assolute; sono liberi di ritenerle verità, ma non hanno poi il diritto di sentirsi tanto superiori ai Testimoni di Geova a cui, però, molti cattolici si rifiutano di aprire la porta: eppure anche loro scambiano le loro opinioni per Verità assoluta… e ora come si fa? Ve la giocate a braccio di ferro?Come vedi… sto discutendo e ragionando, non per partito preso, ma per sostenere le mie OPINIONI…Ciao! :)

  16. #16 by utente anonimo on 16 July 2005 - 09:54

    Ecco, appena qualcuno che non è della vostra opinione si azzarda ad aprire bocca, viene preso a pomodori in faccia! Calma ragazzi, non volevo offendere nessuno. Credo solo che i cattolici, come tutti, abbiano diritto di dire la loro opinione e sinceramente mi da un pò fastidio questo clima di “contro crociata” che si sta diffondendo.Il cattolicesimo è prima di tutto l’incontro con una Persona (quello che, con molto poco rispetto, viene definito “immagine di torturato”) e tutti gli insegnamenti della Chiesa, anche con i suoi limiti (siamo uomini e perciò fallibili), derivano da lì. E cmq la Chiesa non è fatta solo di “dogmi” ma anche di persone con le quali si può parlare e non solo scontrarsi (per partito preso…)! ciao! Lele

  17. #17 by utente anonimo on 16 July 2005 - 06:07

    caro lele, gli argomenti riportati nel post sono gli stessi che (certi) cattolici poco tolleranti hanno usato e usano CONTRO le unioni civili e i matrimoni tra persone dello stesso sesso. visto che le parole usate son le stesse, mi verrebbe quindi da dire, leggendo la tua risposta, che ammetti che quando parlate di omosessualità abbiate in realtà una profondissima ignoranza in materia, dunque che parlate a fare?p.s. il catechismo lo abbiamo frequentato tutti quanti e viviamo in Italia, nel cuore del cattolicesimo. mi sembra davvero esagerato, oltre che alquanto presuntuoso, che tu venga a dirci che siamo ignoranti del cattolicesimo. il tutto perché abbiamo detto delle verità. e sì che se non ricordo male Qualcuno un po’ di anni fa ha detto che “la verità fa scandalo”, vediamo se ti ricordi Chi lo ha detto visto che sembra che con tutta la tua sapienza di cattolicesimo te lo sia dimenticato.

  18. #18 by Alex_Vr on 15 July 2005 - 23:15

    no, a me dopo trent’anni di insegnamenti cattolici non mi si può certo dare dell’ignorante della religione cattolica e dei suoi valori… ci viviamo immersi (e taluni “affogati”) dall’infanzia… ma poi, diciamoci la verità una volta per tutte, caro Lele, il problema non è “la religione cattolica e i suoi valori” ma i sedicenti praticanti cattolici che sono in realtà solo portatori INsani di intolleranza…

  19. #19 by GattoVI on 15 July 2005 - 18:21

    ignoranza di cosa? Ti sfido a contestare anche uno solo dei punti citati.Strano che ogni volta, davanti all’evidenza, taluni cattolici tirino fuori la panzana dell’ignoranza come un’insulto.Strano davvero per una religione che si rivolge proprio alle masse più emarginate, derelitte e dimenticate.

  20. #20 by utente anonimo on 15 July 2005 - 17:58

    questo post dimostra una profonda ignoranza (nel senso di non conoscenza) della religione cattolica e dei suoi valori. Attenzione, il rischio del famigerato “fondamentalismo” c’è per tutti, cattolici e non. Lele

  21. #21 by opium on 15 July 2005 - 12:29

    e’ fantastico. g.

  22. #22 by GattoVI on 15 July 2005 - 12:20

    mumita: l’ipocrisia permea molte delle nostre attività, purtroppo.Diciamo che il matromonio è la cartina di tornasole di tutto ciò.

  23. #23 by mumita on 15 July 2005 - 12:15

    Beh, e che mi dite di tutti quei “finti” cattolici che si sposano in chiesa solo perchè è più chic?E ti dicono pure che si stanno ripassando il testo della “Santa messa” perchè è così tanto che non mettono piede in chiesa che non si ricordano la parole?Intravedo una sorta di IPOCRISIA in molti matrimoni tra cattolici o mi sbaglio?

  24. #24 by GattoVI on 15 July 2005 - 11:40

    Sì: trovo scandaloso che si facciano scudo dei bambini sempre ed ovunque.

  25. #25 by Alex_Vr on 15 July 2005 - 11:35

    e che dire di questo loro esibire bambini ovunque? Io lo definirei feticismo…;-)

  26. #26 by GattoVI on 15 July 2005 - 10:59

    In effetti, questo loro continuo ostentarsi in pubblico, queste manifestazioni discutibili che mascherano da processioni, il cieco fanatismo, la totale dedizione ad uno che si proclama “sostituto del figlio di Dio” (vicario di Cristo), le perversioni sessuali mi portano a pensare che il loro sia uno stile di vita instrinsecamente disordinato ;-)

  27. #27 by Alex_Vr on 15 July 2005 - 10:49

    ma non trovate che il matrimonio tra cattolici, qualora concesso, porti al relativismo culturale, all’immoralità e in sostanza al caos? Non so, ma a me tutta questa libertà a loro concessa… non so mi spaventa… non che abbia qualcosa contro i cattolici, beninteso… hanno diritto di vivere anche loro, però… insomma dai… che stiano al loro posto…;-)

  28. #28 by GattoVI on 15 July 2005 - 10:46

    Esatto: la Bibbia è zeppa di personaggi poligami. Ma si sa, non è mica la Bibbia il testo fondamentale dei cristiani!

  29. #29 by utente anonimo on 15 July 2005 - 10:13

    infatti, gatto – e a questo proposito, ne ho giusta pronta una per quando i teo-con tirano fuori gli pseudo-argomenti “se legalizziamo il matrimonio tra i gay, allora perché non anche la poligamia?” e “la famiglia ‘naturale’ composta da UN uomo e UNA donna”.basta far riferimento ai cristianissimi mormoni per distruggere questi pseudo-argomenti anche dal punto di vista religioso ;-)

  30. #30 by GattoVI on 15 July 2005 - 08:14

    Precisazione per precisazione: il testo parla di matrimonio fra cattolici, non fra cristiani. I primi dovrebbero rientrare nei secondi; non è però vero il contrario.

  31. #31 by Arrabbiato on 15 July 2005 - 06:51

    Clap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clapClap,clap,clap,clap,clap,clap…….

  32. #32 by utente anonimo on 14 July 2005 - 23:19

    Il testo originario è quello segnalato da Leppie, che – come spessissimo accade – è stato nel frattempo tradotto in altre lingue ed è circolato, senza indicazione d’autore, via email (un po’ com’era successo un paio d’anni fa con il post in cui Selvaggia ironizzava su Men’s Health, e che molti non sapevano fosse suo). Questo scritto sul matrimonio cristiano ha avuto tale successo che, leggermente rimaneggiato, è stato mandato da Lidia Menapace al settimanale Diario (l’hanno pubblicato nel numero dell’8 luglio).Ale

  33. #33 by GattoVI on 14 July 2005 - 23:04

    Io ho messo il link al blog dove ho letto il testo. Se l’originale è quello riportato da te, hai fatto bene a farlo presente.

  34. #34 by utente anonimo on 14 July 2005 - 22:46

    Scusa, ma la fonte originaria (a meno di ulteriori smentite) è questa qui.Leppie

  35. #35 by GattoVI on 14 July 2005 - 20:46

    La fonte del post è questa

  36. #36 by utente anonimo on 14 July 2005 - 20:38

    Forse è il caso che indichi la fonte originaria, dal momento che non l’hai scritto tu. Diamo a Cesare quel che è di Cesare.Ale

  37. #37 by GattoVI on 14 July 2005 - 19:53

    Io sì. Ma Ratzinger?

  38. #38 by sevy on 14 July 2005 - 19:51

    Hai mai sentito parlare di libero arbitrio?

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: