Prove generali

Certo che, per essere un paese di solito neutrale, la Svezia è stranamente preparata alla guerra: ci sono rifugi (antiatomici?) ovunque e ogni 3 mesi ci sono le prove con gli allarmi antiaereo.

Oggi si è levata questa sirena cupa che suggerisce lidea di terrore.

A me, povero italiano scemo, questa cosa ha messo un po di angoscia. Ai miei colleghi, invece, abituati da una vita a queste cose, non ha fatto alcun effetto.

<!– –>

  1. #1 by GattoVI on 25 March 2005 - 18:08

    Hahaha. Me le immagino le mucche, con le telecamere mimetizzate e i bloc notes, pronte a prendere appunti su tutto ciò che succede per riferirlo la sera all’agente nella stalla HA HA HA

  2. #2 by happyhours on 25 March 2005 - 16:56

    si pacem vis bellum para. la Sizzera è uguale. neutrale e preparata. se passi in certe valli dimenticate dal mondo, alla chetichella, puoi vedere aprirsi portelloni muschiati che mimetizzano grotte piene di cannoni puntati sulla strada…. le placide mucche credo siano anch’esse parte del piano di vigilanza, munite di chip rivelatori….nascosti nel folto pelo delle loro generose orecchie…

  3. #3 by taddeo17 on 8 March 2005 - 12:51

    oh sì! OTTIMA IDEA:rifugio ANATOMICO X TUTTI!W il progresso! W la civiltà!wow!!

  4. #4 by GattoVI on 8 March 2005 - 08:07

    Nessuna discesa nel bnunker con aitanti militari, purtroppo: solo le sirene (trombe) del Giudizio Universale.

  5. #5 by raccoss on 8 March 2005 - 00:10

    Non ho capito bene: rifugio “antiatomico” o rifugio “anatomico”?

  6. #6 by taddeo17 on 7 March 2005 - 23:40

    se ne freghi delle esercitazioni!tanto cosa Le cambia?scenda nel bunker se-e solo se-accompagnato da bel ragazzone disponibile a distrarLa da eventuali attacchi di claustrofobia…io almeno farei così!in alternativa può sempre imparare a fare la maglia con le colleghe…

  7. #7 by raccoss on 7 March 2005 - 17:40

    Il modo migliore per sentirsi al sicuro è ignorare il rischio (Antico Motto dell’Analista di Sicurezza)

  8. #8 by quisquose on 7 March 2005 - 17:06

    Penso dovrebbero vivere più serenamente; a che serve sopravvivere in un bunker antiatomico, se prima o poi bisognerà comunque tornare fuori e affrontare il disastro?

  9. #9 by Alex_Vr on 7 March 2005 - 16:33

    Adesso mi dici con chi ci sei andato nel rifugio antiatomico…;-)

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: