Fiocchi

Stanotte ha nevicato: ce laspettavamo. Ha inizato iersera, verso le 20 e stamattina cerano circa 10 cm: un tappeto bianco, spesso ma soffice copriva tutto.

Ho sempre odiato la neve. Da piccolo, alle elementari, la prima nevicata dava luogo al solito temino per casa: io mi sforzavo tanto di scrivere le frasi di circostanza sulla presunta bellezza dellevento, ma proprio non ci riuscivo. Nemmeno mi divertivo a giocare a palle di neve o a scendere con lo slittino: tanta fatica, tanto salire e tutto si esauriva in un minimo di discesa e io proprio non riuscivo ad associarlo al concetto di piacere.

La neve continua a non piacermi e stamattina, affrontandola per andare al lavoro, lho odiata, ma con un occhio diverso. La neve è parte della Svezia, come il caldo è parte del Sahara: inutile aspettarsi che dinverno non ci sia ed io mi sono adeguato. E comunque, stamattina le strade erano sgombre, anche i passaggi pedonali più remoti.

Adesso dovrò aspettare la primavera per vederla sciogliere: sarà un immenso piacere.

<!– –>

  1. #1 by vibelicious on 19 November 2004 - 19:50

    Amavo la neve perchè si stava a casa, perchè faceva tanto natale e mi veniva voglia di cantare le canzoni natalizie. Poi quando ho preos la patente e si trattava di andare dal mio ex…beh ora mi urta parecchio…

  2. #2 by Alex_Vr on 18 November 2004 - 21:52

    Ma la Svezia allora è un Paradiso!!! Riassumendo: boscaioli con tanto di tronchi, orinatori affollati come centri commerciali nei week end e degni della guida Michelin (4 orinatoi!!! Nemmeno a Milano, facoltà di lettere, sono mai state date….), saune. Non era questo il ritratto che mi è stato fatto…

  3. #3 by massimor on 18 November 2004 - 20:29

    A me la neve piace, o meglio, mi piace se non la devo affrontare. Starmene a casa, fare una passeggiata, godermi qualche coccola… allora si. Se devo guidare, andare al lavoro, etc… quello lo odio…

  4. #4 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 17:05

    E’ proprio vero che non si può avere pace. Uno ha un doppio passaporto e subito ti mettono alle calcagna sessantenni pettegole che millantano capacità nell’arte dell’uncinetto, ed invece sono tutte chiacchierino e distintivo.

  5. #5 by GattoVI on 18 November 2004 - 17:00

    Le vicine sono in realtà agenti USA in missione in seguito al Patrioct Act.

  6. #6 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 16:53

    Armando? Sì, l’ho conosciuto biblicamente. Mi ha abbordato dicendomi: ‘Vorrei essere tuo fratello’, poi mi ha violentato nel sottoscala, tra l’altro nemmeno tanto pulito!Sempre meglio i portinai che fanno passare tutti, che le vicine di casa che si appostano dietro la tendina della finestra e segnano ingressi ed uscite nemmeno fossero agenti segreti!

  7. #7 by GattoVI on 18 November 2004 - 16:47

    Hai conosciuto Armando??? Quello che non si faceva i c***i propri manco a minacciarlo di morteo? Quello che faceva passare tutti (che razza di portinaio!!!)? Quello che si riferiva al mio ex-moroso come “tuo fratello”?

  8. #8 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 16:43

    Ma stai davvero a Karlstad? Ma io pensavo fingessi… la portinaia a Vicenza diceva di vederti tutti i giorni…

  9. #9 by GattoVI on 18 November 2004 - 16:40

    A Vicenza no. A Karlstad (che è dove mi trovo io (vedi il titolo del blog), sì :)

  10. #10 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 16:35

    Da Totò Riina? Ma sì, anche io fuggirei volentieri…Comunque, abbiamo scoperto qualcosa sui boscaioli di Orebro?

  11. #11 by utente anonimo on 18 November 2004 - 16:35

    Scusa ma nevicato dove a Vicenza?

  12. #12 by GattoVI on 18 November 2004 - 16:26

    No, una fuga dal sud e dai suoi rappresentanti (da uno in particolare)

  13. #13 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 16:04

    Lo sapevo che sarebbe finita così. Una fuga al nord alla ricerca di boscaioli… grossi tronchi nel tuo letto, tu legato sopra, e poi ecco un piccolo fiammifero a dare corpo ad un incendio. La nostra Giovanna d’Arco è servita.

  14. #14 by GattoVI on 18 November 2004 - 16:02

    Sì, gli ingorghi stradali a Karlstad sono leggendari.La mia presenza sta, in effetti, dando una svolta al paesaggio svedese: tutti si improvvisano boscaioli pur di portare tronchi (e che tronchi) nel mio letto…

  15. #15 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 15:57

    Parla lui! Io mi getto fango, e così mi faccio una maschera, tu invece ti spali neve addosso, tutto per rimanere giovane!Stai sempre a lamentarti, quando invece sappiamo bene che tutti quegli ingorghi stradali a Karlstad sono dovuti a incredibili flussi di boscaioli svedesi che potano i tuoi alberi…

  16. #16 by GattoVI on 18 November 2004 - 15:54

    Buuuuuuuuuuuuuuuuuuuu!!!Questo gettarsi fango addosso! Ma va’ là che non ti crede nessuno!Ripeto: sempre a piangere il morto :)

  17. #17 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 15:49

    Il ‘di necessità virtù’ è un concetto filosofico che sento molto mio. Anche io sono diventato moralista e non frequentatore di postacci perchè, nemmeno nudo attirerei l’attenzione…

  18. #18 by GattoVI on 18 November 2004 - 15:46

    Capito perché sono solitario? Faccio di necessità virtù (leggi: non mi caga nessuno)

  19. #19 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 15:44

    Come sei pessimista. Questi gatti di esportazione sono pallosiii :-)

  20. #20 by GattoVI on 18 November 2004 - 15:40

    Qiu c’è poco da irradiare. La battaglia è tragicamente persa e conclusa

  21. #21 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 15:32

    Sto controllando, ma forse Orebro è al di fuori dei circuiti internazionali. Ci vuole forse una tessera?E comunque, guarda che quattro orinatoi mi paiono un buon giudizio…quasi quasi, una visitina a Karlstad potrei farla io. Ho bisogno di convertire anche da quelle parti…

  22. #22 by GattoVI on 18 November 2004 - 15:14

    Figurati se vado in un posto con un orinatoio in meno rispetto a dove vai tu. Non voglio essee da meno!Dice niente la tua guida su Örebro? ;-)

  23. #23 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 15:12

    Dicono che siano ben frequentati. Nella ‘Guida ai bagni delle facoltà universitarie d’Europa’, scritta da Alfonso Signorini e da Franco Zeffirelli, prefazione di Leopoldo Mastelloni, i bagni della facoltà di Karlstad prendono quattro orinatoi, praticamente uno solo in meno rispetto ai bagni del Trifoglio della facoltà di ingegneria a Milano.

  24. #24 by GattoVI on 18 November 2004 - 15:03

    In vita mia, in sauna ci son stato una sola volta, e sono pure svenuto!Comincerò a frequentare i bagni della facoltà di lettere dell’università di Karlstad ;-)

  25. #25 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 15:01

    Stai sempre a lamentarti… vai in sauna! :-)

  26. #26 by GattoVI on 18 November 2004 - 14:41

    Da soli… :(

  27. #27 by Alex_Vr on 18 November 2004 - 14:39

    Che bella la neve…specie raggomitolati sotto le coperte…vero?;-))))

  28. #28 by GattoVI on 18 November 2004 - 14:37

    Gattopesce: in effetti, la “n” c’era finita per sbaglio alla prima pubblicazione del post. La fame (di finocchi) si fa sentire ;-)

  29. #29 by utente anonimo on 18 November 2004 - 14:31

    uh la neve. mi è sempre piaciuta.mia madre mi racconta sempre che da piccolo quando ho visto la neve per la prima volta (in montagna) ho urlato “Che bello, quanta panna!!!”p.s. per un lapsus freudiano, in un primo momento nel titolo del tuo post mi era sembrato di leggere una “n” che non c’è :)

  30. #30 by Arsenio76 on 18 November 2004 - 14:05

    L’unica volta che mi sono divertito con la neve, è stato il Natale di tre anni fa. Nevicò tantissimo e così riuscii a sgattaiolare via dal pranzo coi miei nipoti e giocammo in una surreale e deserta piazza lanciandoci neve pulita e bianca. Nemmeno a me piaceva la neve, da piccolo. Però, in Svezia, deve essere tutta un’altra cosa…

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: